Morto Giampiero Galeazzi, storico giornalista e telecronista Rai. Aveva 75 anni


Giampiero Galeazzi, storico telecronista sportivo e giornalista Rai, è morto oggi a 75 anni. Soprannominato ‘bisteccone’ per la sua mole, Galeazzi, ex atleta di grande livello (è stato un canottiere) per anni ha prestato la sua voce alle telecronache di grandissime imprese sportive, soprattutto alle Olimpiadi. Era malato da tempo.

La notizia della scomparsa di Galeazzi è stata lanciata su Twitter da alcuni colleghi, in primis il direttore del Tg5 Clemente Mimun.

Giampiero Galeazzi,  combatteva da tempo con la sua malattia, una grave forma di diabete.

3 anni fa era stato ospite nella trasmissione di Mara Venier, sua amica da sempre e aveva esposto le sue tragiche problematiche di salute.

In quella circostanza Giampiero Galeazzi si presentò nello studio in sedia a rotelle, ma sempre estremamente lucido e pronto a ridere e a scherzare. L’ex conduttore di Novantesimo Minuto ha anche voluto smentire seccamente le voci che lo davano malato di Parkinson, ribadendo che la sua patologia è esclusivamente diabetica.

È stato un errore presentarmi a Domenica In sulla sedia a rotelle. Sui social mi hanno già fatto il funerale ma io sono ancora vivo, eh” aveva poi commentato Galeazzi in un’intervista a Fuorigioco, il settimanale della Gazzetta dello Sport. “Non ho il Parkinson, ho problemi di diabete. La salute va su e giù, come sulle montagne russe. Ho sbalzi di pressione, gonfiore alle gambe. Quando mi emoziono, mi tremano le mani, ma non sono messo così male. A 72 anni ho anche perso un po’ di chili”.

A distanza di 3 anni, Galeazzi ci lascia e il suo ricordo vivrà sempre: la sua bravura e la sua grande umanità rimarrà scolpita nella tv italiana e nel giornalismo.

Gianpiero Galeazzi lascia due figli:  Susanna, conduttrice del TG5, e Gianluca, giornalista nella redazione del TG LA7.


error: Contenuto protetto da Copyright