Il mistero sull’uso delle mascherine: ecco dove sono obbligatorie e dove no dal 15 Luglio


 

Caldo, sole, afa, Covid e mascherine: queste le parole che rappresentano al meglio la reale situazione che stiamo vivendo: mettere o non mettere la mascherina? Una vera agonia!

I cittadini vorrebbero delle risposte certe che non arrivano poichè, se il Governo ne obbliga l’uso, la regione può anche decretare il non utilizzo. Continui dubbi insomma riguardo l’uso di questo dispositivo di protezione. Cerchiamo di fare chiarezza.

In realtà le nuove regole statali in vigore dal 15 luglio e che proseguiranno fino al 31, confermano l’uso obbligatorio delle mascherine solo al chiuso. Anche se molti pensano che l’emergenza è finita, resta comunque l’obbligo per tutti di distanziamento sociale e uso di igienizzante.

Quando mettere la mascherina

Andrà indossata negli uffici pubblici, ma anche in negozi e supermercati. E in ristoranti e bar, quando non si è seduti un tavolo. Si dovrà portare la mascherina anche in palestra, al cinema, a teatro, quando si visita un museo, ma anche dal parrucchiere o nei centri estetici. E sui mezzi di trasporto. La regola vale per tutti: gestori, clienti, utenti, spettatori. Le mascherine possono essere monouso, lavabili o autoprodotte in materiali idonei a fornire una barriera e a garantire comfort e respirabilità.

I bambini?

I bambini al di sotto di 6 anni non hanno l’obbligo di indossare la mascherina nè in luoghi chiusi e nè all’aperto.

L’obbligo sui mezzi di trasporto

Obbligo di mascherina e distanziamento sociale sui mezzi pubblici. Chi non indossa la mascherina potrebbe addirittura essere obbligato a scendere dal mezzo.

In Lombardia mascherina all’aperto solo senza distanziamento

Dal 15 al 31 luglio, per esempio, in Lombardia arriva un’apertura, anche se la normativa resta più stringente rispetto a quella nazionale: la mascherina si potrà togliere all’aperto, tranne che non si riesca a mantenere la distanza da altre persone. Quindi, comunque, la mascherina andrà portata in tasca o in borsa, per essere pronti all’uso. In Lombardia resta l’obbligo di usare le mascherine o qualunque altro indumento a copertura di naso e bocca, nei luoghi al chiuso accessibili al pubblico, inclusi i mezzi di trasporto.

In Toscana al cinema all’aperto anche senza mascherina

Dal 3 luglio In Toscana, negli spettacoli dal vivo all’aperto e nei cinema all’aperto agli spettatori è consentito non utilizzare la mascherina che dovrà essere indossata solo se non sia possibile mantenere il distanziamento interpersonale. Negli spazi all’aperto è consentito il ballo di coppia, senza distanziamento, solamente tra congiunti. Mascherina anche per giocare a carte, con una minuziosa igienizzazione delle mani con il gel e una frequente sostituzione dei mazzi di carte usati con nuovi mazzi.


error: Contenuto protetto da Copyright