WhatsApp diventa a pagamento? Scopriamo cosa è vero e cosa no


Da molto tempo è in giro la voce che WhatsApp sarebbe diventato a pagamento: eravamo increduli e abbiamo cercato informazioni. A pagamento, ma non per tutti però!

WhatsApp diventa a pagamento: per chi?

WhatsApp è la più popolare app di messaggistica dell’ecosistema Meta, che attualmente conta 1 miliardo e 600 milioni di utenti attivi, in oltre 180 paesi del mondo.

In base quanto riportato da WABetaInfo, sito specializzato nell’analisi del codice della versione beta dell’app, WhatsApp accoglierà presto un piano di abbonamento a pagamento ma no per tutti gli utenti.

Niente paura quindi: questa novità andrà a coinvolgere esclusivamente gli account Business e quindi professionisti ed aziende. Questa tipologia di account consente infatti di messaggiare a nome di una società. Per chi utilizza WhatsApp tradizionale come utente base non cambierà nulla, dunque e non dovrà pagare niente.

Ovviamente la possibilità di usufruire di un abbonamento sarà opzionale: gli account aziendali o business potranno utilizzare le classiche funzioni attive già da ora oppure passare – in modo del tutto facoltativo – alla versione a pagamento. Ricordiamo ancora una volta che tutto ciò non riguarda gli utenti che utilizzano la versione classica ma solo quelli business.

L’account business è una nuova versione dell’app di messaggistica rivolta alle piccole attività. È stata pensata per permettere alle piccole aziende di stare in contatto con i propri clienti e avere una presenza “ufficiale” sul servizio.

Per cosa si differenzia un account business?

A differenza del classico WhatsApp, l’account WhatsApp business ti permette di fare cose ben diverse:

  1. Creare il profilo della tua attività …
  2. Inviare un messaggio di benvenuto. …
  3. Avvertire della tua assenza. …
  4. Creare e usare risposte rapide. …
  5. Ottenere un badge “confermato” o “verificato” …
  6. Vedere le statistiche dei messaggi. …
  7. Catalogare contatti e chat con le etichette
Le novità a pagamento per WhatsApp business

Tra le novità in arrivo con il piano di abbonamento, la possibilità di collegare WhatsApp a dieci dispositivi. Funzionalità che, di norma, si ferma a quattro. Altri servizi verranno annunciati in futuro, così come il prezzo, che per adesso resta sconosciuto.




In mancanza di un annuncio ufficiale da parte di Meta, molti aspetti restano ancora ignoti.

Secondo WABetaInfo, il servizio in abbonamento di WhatsApp può essere paragonato a Twitter Blue, abbonamento mensile a pagamento che offre l’accesso esclusivo a funzioni premium.

Il futuro piano di WhatsApp riservato agli account Business si inserisce all’interno di una serie di novità in arrivo per l’app di Meta. Tra queste vi è WhatsApp Community, funzionalità che permetterà di organizzare gruppi di discussioni più piccoli, a seconda dell’argomento.

Quindi chat scolastiche divise per classi, chat di lavoro organizzate per progetti.

A questo si aggiunge la possibilità di nascondere l’ultimo accesso solo ad alcuni contatti. Se nel caso di Community vi è stato l’annuncio ufficiale da parte di Mark Zuckerberg, riguardo l’occultamento dell’ultimo accesso si tratta di una scoperta di WABetaInfo, che ha analizzato dei test effettuati nella versione beta dell’app.




Dai un occhiata a tutti i nostri articoli, potrai trovare notizie interessanti suddivise per categoria QUI

Entra a far parte del nostro gruppo WhatsApp di Social Magazine, potrai leggere tutti i nostri articoli che pubblichiamo. Unisciti cliccando QUI

Puoi seguirci anche sulla pagina Facebook ufficiale di Social MagazineQUI 


error: Contenuto protetto da Copyright