Smetti di prendere questi farmaci prima di fare il vaccino: potrebbero renderlo inefficace


Molti di noi sono in attesa di ricevere il vaccino COVID, che sia la prima, seconda o terza dose, poco importa , sarà comunque importante assicurarsi che esso sia efficace al massimo delle sue capacità senza che nulla ostacoli la sua copertura.

Alcuni esperti hanno messo in guardia la popolazione su alcuni comportamenti da bandire prima del vaccino come dormire male o bere alcolici prima di ricevere il siero.

Ma i medici avvertono che è fondamentale smettere di usare ibuprofene e paracetamolo prima dell’iniezione .

Stop a questi farmaci prima del vaccino

L’assunzione di ibuprofene o paracetamolo prima dell’iniezione COVID potrebbe renderla meno efficace.

Nota Bene

L’ibuprofene viene venduto anche con marchi diversi:

Esempi di Medicinali contenenti Ibuprofene
Arfen ®
Actibu Febbre e Dolore®
Actisinu® (in associazione a pseudoefedrina)
Antalfebal®
Brufecod (in associazione con codeina)
Brufen®
Edenil®
Ibupas®
Ibuprofene B. Braun®
Moment ®
Momentact®
Momenxsin® (in associazione a pseudoefedrina)
Nurofen ®
Nurofenbaby®
Nurofenjunior®
Pedea ®
Tachifene® (in associazione a paracetamolo)
Vicks Flu Action® (in associazione a pseudoefedrina)

Importante anche non assumere  il paracetamolo che viene venduto anche con il marchio di:

Actigrip ® (in associazione a triprolidina e pseudoefedrina).
Buscopan compositum ® (in associazione a butilscopolamina).
Codamol ® (in associazione a codeina).
Efferalgan ®.
Panadol ®.
Tachipirina ®.
Zerinol ®

Prima di fare il vaccino, controlla se stai assumendo uno di questi medicinali e smetti di prenderli.

C’è un motivo importante per cui gli esperti suggeriscono di evitare questi farmaci prima dell’immunizzazione: potrebbero attenuare la risposta immunitaria del tuo corpo.

Ecco perchè evitare questi farmaci 

Sebbene l’interazione del vaccino COVID con ibuprofene o paracetamolo non sia stata ancora studiata accuratamente, gli esperti ipotizzano cosa potrebbe accadere che le due sostanze, entrando in contatto, possano generare reazioni avverse.

L’Università della California Irvine avverte che “l’assunzione di farmaci da banco come il paracetamolo e l’ibuprofene prima di ricevere un vaccino COVID può ridurre la sua capacità di funzionare e attenuare la risposta immunitaria al vaccino”.

Questo perché “tali farmaci da banco funzionano come antinfiammatori e bloccano un percorso chiamato enzima cicloossigenasi-2 (cox-2)“, afferma Ashley Ellis , PharmD, direttore delle operazioni cliniche per Compwell.

Questi enzimi sono necessari affinché il tuo corpo sia in grado di produrre un volume elevato di “linfociti B, che a capo producono anticorpi contro COVID, per l’influenza o qualsiasi agente patogeno da cui il vaccino sta cercando di proteggerti“.

Ciò potrebbe influire sulla capacità del tuo corpo di combattere il virus in un secondo momento.

Se questi enzimi vengono bloccati, è meno probabile che il tuo corpo sia in grado di produrre gli anticorpi necessari in risposta al vaccino, il che potrebbe potenzialmente renderlo meno efficace nel proteggerti in caso di infezione da COVID successiva.

E’ necessario che il sistema immunitario riconosca l’antigene (il vaccino) e risponda ad esso. In questo modo il tuo sistema immunitario creerà anticorpi e cellule che possono uccidere il virus se saranno introdotti dopo aver ricevuto il vaccino“, afferma Jason Reed , PharmD, fondatore di BestRxforSavings . “Pertanto, la preoccupazione è che l’uso di questi farmaci prima di effettuare il vaccino silenzierebbe questa risposta immunitaria e potrebbe interferire con la costruzione della difesa”.

E’ questo il motivo per cui gli esperti dicono che dovresti smettere di prendere questi medicinali uno o due giorni prima di essere vaccinato.


error: Contenuto protetto da Copyright