Papà mostra il suo fucile da caccia in famiglia, parte un colpo e uccide la figlia 15enne


Una ragazza di 15 anni è morta a San Felice del Benaco (Brescia) raggiunta da un colpo di fucile sparato dal padre che stava mostrandole l’arma in casa

Un colpo partito accidentalmente mentre maneggiava davanti alla famiglia il suo fucile da caccia. Così la piccola Viola Balzaretti, 15 anni, è morta sul colpo in casa davanti agli sguardi attoniti dei parenti.

L’improvvisa tragedia è avvenuta in un residence di San Felice del Benaco, sul lago di Garda sponda bresciana. Secondo quanto potuto ricostruire dai carabinieri che sono stati avvertiti dai familiari, Roberto Balzaretti, 57 anni ex assessore ai servizi sociali del piccolo comune gardesano, stava armeggiando il fucile per mostrarlo ai familiari quando all’improvviso è partito un colpo che ha raggiunto e ucciso la figlia di 15 anni. Inutile l’intervento del 118 che sul posto è arrivato con una ambulanza e un medico rianimatore: secondo quanto si è appreso in via informale la ragazza è morta sul colpo.

Le indagini dei Carabinieri

Sul posto stanno indagando i carabinieri di Salò che ascolteranno le ricostruzioni dei fatti raccolte tra le persone presenti in casa al momento dello sparo. L’episodio è comunque riconducibile a un incidente così come sottolineato dai militari dell’Arma che tendono ad escludere altre ipotesi.


error: Contenuto protetto da Copyright