Ostia: un 28enne algerino molesta tre bambine in spiaggia e rischia il linciaggio. Arrestato


Un ragazzo di 28 anni, algerino, in una spiaggia di Ostia, ha rischiato il linciaggio dai parte dei presenti, quando hanno notato lo strano comportamento dell’uomo nei confronti di 3 bambine che giocavano serene.

Tutto è iniziato improvvisamente: l’uomo ha iniziato ad offendere le bambine con vocaboli volgari e frasi spinte ed esplicite per poi proseguire con le mani, cercando di toccare le parti intime delle bambine. Le ragazzine molestate, che hanno tra gli 8 e i 10 anni, hanno chiesto aiuto e diverse persone che si trovavano nelle vicinanze sono accorse. La folla ha inseguito e picchiato il molestatore. A quel punto è intervenuto anche un amico dell’algerino, un romano di 26 anni, per aiutarlo a fuggire.

L’intervento della polizia

Sul posto sono quindi intervenuti gli agenti del commissariato Lido di Ostia, che dopo aver ascoltato le testimonianze dei presenti hanno avviato le ricerche dei due giovani, rintracciati poco dopo nelle vicinanze. All’arrivo degli agenti i due hanno reagito aggredendoli, il 26enne ha danneggiato una volante.

Due arresti per minacce, resistenza e danneggiamento, denuncia anche per molestie
Dopo una breve colluttazione i giovani sono finiti in manette. Il 28enne algerino è stato arrestato per resistenze e minacce a pubblico ufficiale, ma denunciato anche a piede libero per molestie sessuali. Il 26enne romano è stato arrestato dagli agenti per resistenza, lesioni e minacce a pubblico ufficiale, ma anche per danneggiamento dei beni dello Stato e rifiuto di fornire indicazioni sulla propria identità. Entrambi si trovano ora ai domiciliari.


error: Contenuto protetto da Copyright