Molti italiani contagiati dal Covid ma i tamponi risultano negativi: com’è possibile?


La situazione Covid in Italia non è delle migliori. Il tasso di positività è salito al 23%. Si sono registrati solo oggi 120.683 nuovi casi e 176 i morti. 

Sicuramente i positivi nella nostra Nazione sono molti di più ma, a causa della scarsa affidabilità dei tamponi, che risultano negativi in presenza dell’infezione, molti sono ignari di aver contratto il covid. Cerchiamo di capire in dettaglio cosa sta succedendo. 

Covid: tamponi negativi ma contagiati dal covid

Sempre più persone testimoniano di avere sintomi compatibili con il Covid-19 ma il tampone, eseguito presso farmacie risulta spesso negativo, e  diventa positivo solo quando i sintomi si sono affievoliti. Com’è possibile? Perchè accade ciò? Questo fattore è allarmante perchè potrebbe causare un aumento della diffusione del virus, che continua a correre in Italia, in quanto rassicurati dal risultato negativo del test le persone potrebbero non prendere precauzioni e infettare a loro volte familiari e congiunti.

A spiegare questa anomalia sono i dottori della federazione dell’Ordine dei medici, nella rubrica web Dottore.

Prima ipotesi: sistema immunitario

Forse a causa del vaccino il nostro sistema immunitario inizierebbe ad agire in modo davvero molto preventivo. Come spiegato anche in un articolo su La Stampa, si pensa che la sintomatologia preceda il risultato positivo al test in quanto a oggi, dopo due anni di pandemia e l’immunità acquisita, il sistema immunitario sarebbe più reattivo, attivandosi più velocemente contro il virus.

All’inizio della pandemia i contagi avvenivano tra persone che non avevano ricevuto il vaccino. Oggi, grazie all’immunità acquisita data da guarigioni e dall’elevata copertura vaccinale della popolazione, la reazione immunitaria è più rapida. Per tale motivo potrebbero verificarsi casi in cui persone infettate presentano i sintomi, ma non risultano poi positive al tampone: la carica virale non  sarebbe sufficiente rispetto alla sensibilità del test.

Seconda ipotesi: varianti covid

Un’altra ipotesi sempre accreditata tra i medici riguarda le nuove varianti, specialmente se si guarda alla recente Omicron 5 non rilevata dai nostri tamponi che invece andrebbero aggiornati e resi più sensibili.

Visti i dubbi è sempre consigliabile agire con cautela  in presenza di sintomi e tampone negativo e se necessario, isolarsi per alcuni giorni per valutare se la sintomatologia peggiora.

Dai un occhiata a tutti i nostri articoli, potrai trovare notizie interessanti suddivise per categoria QUI

Entra a far parte del nostro gruppo WhatsApp di Social Magazine, potrai leggere tutti i nostri articoli che pubblichiamo. Unisciti cliccando QUI

Puoi seguirci anche sulla pagina Facebook ufficiale di Social Magazine e non dimenticare di lasciare il tuo 👍QUI


error: Contenuto protetto da Copyright