Mascherine che non proteggono dal coronavirus: ecco l’elenco e come verificare se sono efficaci


 

Continua l’obbligo di indossare le mascherine nei luoghi chiusi e negli spazi aperti solo se non è possibile mantenere il distanziamento sociale dovuto. Ma quanto le mascherine possono realmente proteggerci dal virus? Saranno tutte efficaci o i nostri sforzi saranno inutili?

Il Ministero della Salute spagnolo ha diramato una lista di prodotti sanitari, in particolare mascherine che non sono efficaci e a norma pertanto, anche se indossate, non saranno il grado di bloccare il virus.

L’Agencia Española de Medicamentos y Productos Sanitarios (Aemps), che dipende dal ministero della Sanità, ha aggiornato l’elenco già presente da giugno, dopo aver rilevato sul mercato diversi lotti di mascherine che, per la maggior parte, hanno certificati di marcatura CE falsi oppure che non rispettano i requisiti di qualità ed efficacia o ancora che presentano difetti di etichettatura.

Molti di noi infatti, acquistano mascherine on-line che arrivano dall’estero. Per questo motivo è opportuno verificare qual è l’azienda produttrice per poter capire se le mascherine vendute sono idonee oppure no.

Tra questi, le mascherine chirurgiche monouso a 3 strati e i guanti in lattice prodotti dalla società svizzera Medical Industrial Company Worldwide AG che hanno un falso certificato e che si aggiungono alle decine di lotti già segnalati in precedenza.

In un comunicato, l’agenzia avverte che i lotti richiamati:

non sono conformi alla normativa vigente e possono rappresentare un rischio per la salute pubblica“.

Vi forniamo l’elenco dei marchi di mascherine che non risultano a norma:

Questi i prodotti richiamati:

  • Mascherine dell’azienda farmaceutica francese UCN
  • Mascherine della polacca HOS-MED.
  • Mascherine chirurgiche cinesi di un produttore illeggibile distribuite dal rappresentante
  • tedesco Shanghai International Holding Corporation.
  • Mascherine monouso mediche di un’azienda cinese illeggibile
  • Mascherine chirurgica a tre strati dell’azienda ungherese MEDICOMP Kft
  • Mascherine chirurgiche per il viso dell’azienda americana Daara Pharma Supplies
  • Mascherine chirurgiche dell’azienda cinese Anhui MedPurest
  • Mascherine del russo NEFTEPROM-AJ PHIWES
  • Mascherine dell’azienda cinese Shanghai Drawell Scientific Instrument Co.
  • Mascherine dell’azienda thailandese THANYATORN SAFETY
  • Mascherine usa e getta dell’azienda cinese Yiwu Medco Health Care
  • Mascherina chirurgica monouso dell’azienda cinese Guangzhou Renault Biotechnology
  • Mascherine protettiva monouso SHCHEMICAL dell’azienda cinese Wenzhou WiBao Electrical Co.
  • Mascherina chirurgica sterile monouso dell’azienda turca Yildiz Plastik Sanayi
  • Mascherine a tre strati dell’azienda siriana Shiffa Plaster.
  • Mascherine chirurgica monouso NM Med 50 unità tre strati dell’azienda turca Metince Tekstil
  • Mascherine per bambini dell’azienda cinese Jiangsu Tianzhang
  • Mascherine usa e getta dell’azienda turca Atos Saglik
  • Mascherine dell’azienda polacca Baltimer
  • Mascherina chirurgica monouso (sterile) dell’azienda cinese Luohe Shunkang Medical Supplies
  • Mascherina chirurgica dell’azienda cinese Tianchang Dongan Protective Equipment Co.
  • Mascherine dalla Cina Lyncmed Medical Technology
  • Mascherine dell’azienda cinese Wugang xiezhong Medical Equipment Co.
  • Mascherine mediche di Wugang Xiezhong Medical Equipment
  • Mascherine dell’azienda sudafricana PAGE GLOBAL PTY
  • Mascherine monouso a tre strati e maschere chirurgiche dell’azienda camerunese EVERGREEN
  • Mascherine usa e getta dell’azienda Hebei Jingde, il cui rappresentante autorizzato è CMC
  • Medical Devices & Drugs con sede a Malaga
  • Mascherine medica dell’azienda cinese Jiangsu Cherish Medical Technology
  • Mascherina medica e chirurgica dell’azienda cinese Anqing Jianxin Medical Material
Come verificare se una mascherina è efficace e idonea

Importante suggerimento: per verificare se la mascherina è idonea a bloccare il virus in entrata ed uscita, basta compiere un breve esperimento. Indossala mascherina facendola aderire adeguatamente al viso, prendi un accendino e aziona la fiamma, portandolo una distanza di circa 50 cm da te. Soffia con forza. Se la fiamma si spegne, la mascherina non è efficace mentre, se la fiamma dopo il soffio non si spegnerà, vuol dire che quella mascherina è in grado di proteggerti efficacemente in quanto non lascerà penetrare nulla.

Nel video potrete osservare un semplice esempio di un farmacista che spiega come fare.

 


error: Contenuto protetto da Copyright