Lucca, la rabbia dell’infermiera: “Voi senza mascherina io qui con lo scafandro… meritate l’estinzione”


Sui social arriva l’indignazione di un’infermiera di Lucca che accusa tutti gli italiani di essere imprudenti e di essere incoscienti, ignari di ciò che potrebbe accadere e di aver dimenticato tutto quello che è successo.

Lo sfogo

Stamani mentre mi stavo rinfilando questo bello scafandro ho pensato a quanti mesi abbiamo tirato nel cesso, ho pensato a tutti quegli imbecilli che continuano a dire: “Ma il virus è finito”. Non è finito un c….o! Voi andate al mare che io mi diverto a sudare dentro sto coso di plastica”.

L’infermiera è piena di rabbia, lo si capisce dalle parole usate nel post che ha inviato su Facebook e poi cancellato. L’infermiera è di Lucca e lavora all’ospedale San Luca dove ci sono ancora alcuni pazienti ricoverati per il coronavirus. Ma non è con i pazienti che ce l’ha.

L’infermiera si è scagliata contro le persone che sottovalutano i rischi di una ripresa del contagio. “Avete fatto bene – ironizza – a riaprire le discoteche, era di primaria necessità. Fate bene ad andare in giro senza mascherina, fate proprio bene! Vi meritate l’estinzione. Mi raccomando ora ricominciate con quella buffonata degli eroi”.

Sono tanti i commenti diretti all’infermiera e molti i pareri e le risposte contrattanti: alcuni hanno accolto lo sfogo dell’infermiera, altri l’hanno criticata per il suo modo poco corretto di sfogarsi, di mettere paura per ciò che potrà accadere. L’ospedale in cui lavora l’infermiera ha deciso di richiamarla per “la scarsa professionalità” che potrebbe essere interpretata in queste frasi.