Latina, immigrato crea il panico: «Polizia e italiani di merda, vi ammazzo tutti» poi non ferma la sua furia, si spoglia e taglia la gola mimando il gesto


«Polizia merda, vaffanculo, vi ammazzo, italiani di merda». Queste le parole di Kewin Brown, 28 anni, per resistenza, minacce e oltraggio a pubblico ufficiale.

Il violento episodio si è verificato a Latina, in via Don Morosini, nella giornata di ieri.

A chiamare le Forze dell’Ordine sono stati i passanti che hanno visto quest’uomo agitarsi tra la folla, generando panico e creando scompiglio. L’immigrato tentava di aggredire la gente sul posto e quasi fuori di se, lanciava insulti contro il popolo italiano.

All’arrivo delle forze dell’ordine l’uomo si era anche spogliato e non voleva saperne di fermare la sua furia, tanto che si è avvicinato ai poliziotti urlando le frasi minacciose e mimando anche il gesto del taglio della gola.

La Polizia ha agito con la forza necessariamente: hanno immobilizzato l’extracomunitario che ha continuato a scalciare buttando anche a terra due operatori.

Dopo molta resistenza, sono riusciti a perquisire il giovane, che subito dopo è stato portato al Pronto Soccorso, dove veniva è stato a visita psichiatrica. Dimesso dall’ospedale, la persona fermata, accompagnata presso gli uffici della Questura, è stata tratta in arresto.

Potrebbe anche interessarti: 

-Ostia: un 28enne algerino molesta tre bambine in spiaggia e rischia il linciaggio. Arrestato