Insegniamo ai nostri figli che le cose belle della vita non si comprano con i soldi


Le cose che valgono davvero la vita non vengono acquistate con i soldi. La felicità e l’amore non vengono venduti o acquistati, vengono coltivati ​​giorno dopo giorno. È importante che i bambini ne siano consapevoli fin dalla tenera età poiché non cadranno nella trappola di cui Benjamin Franklin ci ha avvertito: “ Coloro che credono che col denaro si possa fare ogni cosa, sono indubbiamente disposti a fare ogni cosa per il denaro ” .

Meno regali, più esperienze

I bambini hanno tanti più giocattoli di quanti ne possano essere necessari. Tuttavia, durante il periodo natalizio molti genitori si indebitano persino per comprare giocattoli per i loro figli che non possono permettersi. In effetti, è stato dimostrato che i giocattoli eccessivi generano apatia e una sorta di anestesia emotiva nei bambini, oltre a generare atteggiamenti egoistici ed esigenti.

Pertanto, sebbene non sia necessario rinunciare a giocattoli e regali, è importante che le esperienze condivise siano prioritarie nella famiglia. I bambini sono d’accordo. Secondo uno studio pubblicato su Ine, se i bambini devono scegliere tra giocattoli e trascorrere del tempo di qualità con i genitori, la maggior parte sceglie la seconda opzione. In realtà, le esperienze condivise sono quelle che creano ricordi indelebili, sono le passeggiate, le storie prima di andare a dormire, i dolci della famiglia cotti e i giochi condivisi che ricorderemo con il passare degli anni.

Quella multiproprietà è anche vitale per i bambini per sviluppare le loro abilità sociali, essere più empatici e comprendere il valore delle relazioni educative. Gli oggetti e la tecnologia possono fornire una gratificazione momentanea, ma non possono riempire il vuoto e la solitudine che mancano di una buona rete di supporto sociale. Se insegniamo ai bambini a instaurare amicizie, faremo loro uno dei doni più preziosi per la vita.

Prendersi cura degli oggetti che possiedono

Un altro insegnamento fondamentale è insegnare loro a prendersi cura delle loro cose. È importante che i bambini non cadano nella società viscida a cui fa riferimento il filosofo Zygmunt Bauman, una società in cui sia le cose che i beni sono estremamente effimeri, oggetti che non acquistano alcun valore.

Le cose che valgono davvero nella vita, non vengono acquistate con i soldi

Pertanto, ai bambini deve essere insegnato a prendersi cura delle loro cose in modo che durino. Giocattoli, vestiti e dispositivi elettronici non vengono buttati via solo perché ci siamo annoiati e abbiamo inventato una versione “superiore”. Se lo spieghiamo bene, i bambini possono capire che dietro la produzione di queste cose c’è un processo che inquina l’ambiente e che la continua ricerca di novità materiali genera euforia momentanea ma non felicità solida e duratura.

Coltiva le relazioni per crescere

Numerosi studi psicologici hanno verificato che le più grandi soddisfazioni e gioie della vita provengono proprio dalle relazioni interpersonali. I bambini devono imparare fin dalla tenera età a coltivare queste relazioni, in modo che in futuro diventino persone che possano dar valore agli altri. Ciò significa che devi insegnare loro a mettersi al posto dell’altro, in modo che capiscano come i loro atteggiamenti, parole e comportamenti possono ferire o rendere felici le persone.

È anche importante insegnare loro a prendersi cura dei piccoli dettagli, che sono ciò che fa crescere una relazione, come dire ” Ti amo ” o ” Sei importante per me ” . Per mostrare a una persona speciale quanto la amiamo, non è necessario acquistare un regalo. In effetti, il dono più grande che possiamo darle è il nostro tempo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *