Famosa conduttrice televisiva morta pochi giorni dopo la prima dose di AstraZeneca


Lisa Show, famosa conduttrice inglese di Bbc, è morta a pochi giorni dalla prima dose di AstraZeneca. Il decesso è stato causato da “Coaguli di sangue ed emorragie”

La donna, che non aveva problemi di salute noti, ha sviluppato forti mal di testa una settimana dopo aver ricevuto la dose di vaccino e le sue condizioni sono peggiorate nei giorni successivi. È morta all’ospedale di Newcastle

Gran Bretagna sotto shock

La Gran Bretagna è sotto shock, e soprattutto i colleghi e gli ascoltatori di Bbc, dove era una voce nota.

La pluripremiata conduttrice radiofonica della rete Lisa Shaw, 44 anni, è morta in ospedale dopo aver sofferto di coaguli di sangue in seguito alla vaccinazione con AstraZeneca.

La donna, non aveva sintomi particolari dopo il vaccino ma a distanza di una settimana, ha avuto forti mal di testa e le sue condizioni sono apparse preoccupati. È morta venerdì scorso in ospedale a Newcastle dopo essere stata ricoverata in terapia intensiva per coaguli di sangue ed emorragie. Sono in corso le indagini per capire se la somministrazione del siero e la sua morte siano o meno collegate. Il certificato di morte stilato elenca il vaccino come uno dei possibili fattori presi in considerazione in collegamento col decesso.

Ci sono stati 309 casi nel Regno Unito su 33 milioni di persone a cui è stato somministrato AstraZeneca. I rischi di coagulo per gli under 40 sono uno su centomila. Con un rischio di morte in tutte le fasce d’età di circa uno su un milione.

Messaggi di cordoglio dai colleghi: “Tutti qui sono devastati e pensano alla bella famiglia di Lisa. Era una collega fidata, una presentatrice brillante, un’amica meravigliosa, moglie e mamma amorevole. Amava stare alla radio ed era amata dal nostro pubblico”.


error: Contenuto protetto da Copyright