Coronavirus: la Bibbia avrebbe predetto l’arrivo del Coronavirus in questo verso


Vieni, popolo mio, entra nelle tue stanze, chiudi le porte dietro di te, nasconditi un po’, per un momento, mentre passa l’indignazione del Signore” , dice Isaia 26:20, il versetto che ha sconvolto chi ha letto questo paragrafo della Bibbia.

Il versetto del libro di Isaia 26:20, ha suscitato scalpore con queste parole, poichè c’è una certa connessione tra il significato dei versetti e la pandemia in corso, che ci tiene chiusi in casa.

Interpretando i versi, i numeri 26:20 indicherebbero il mese di marzo, mese in cui il coronavirus ha messo in ginocchio il mondo intero nel 2020; molti hanno ipotizzato che la Bibbia contenga molti riferimenti al Covid-19 e non sono semplici casualità.

Isaia 26:20 avrebbe predetto la pandemia di coronavirus ma i teologi frenano con l’interpretazione.

Tuttavia, come spiegano i teologi stessi, la Bibbia può essere interpreta in vari modi e non si riferisce a momenti precisi della storia. Inoltre in una circostanza di grave disagio,alcuni potrebbero interpretare male la Bibbia e considerarla un cattivo presagio,motivo che aumenterebbe la paura e il panico, facendo perdere il controllo della situazione.

Una cosa è certa: durante l’emergenza epidemiologica del Covid-19, i predicatori  hanno iniziato a divulgare un messaggio: «La Bibbia ha predetto il Coronavirus».

Lo youtuber allora cita il capitolo 24, versi 6 e 7 del Vangelo secondo Matteo: «Siamo vicini all’incontro con Gesù – dice – perché siamo vicini alla fine dei tempi. Scrive Matteo “ci saranno carestie e pestilenze”, proprio come l’epidemia del coronavirus. 2.000 anni fa, Gesù aveva predetto che prima della sua venuta nel mondo ci sarebbero state delle epidemie».

Sandelin conclude: «I media hanno contribuito a trascinare le persone nella paura del coronavirus. Gesù dice: “Non abbiate paure”. Questa epidemia doveva scoppiare, l’ha predetta Dio, ed è il segno che Gesù sta per arrivare. Vi faccio un appello: siate più preoccupati della vostra salute spirituale che del coronavirus».

Gli esperti assicurano che spesso le previsioni o i presagi derivano dalla libera interpretazione degli utenti senza che vi siano dimostrazioni di ciò che si afferma.


error: Contenuto protetto da Copyright