Codice della strada: entra in vigore la nuova riforma e le sanzioni diventano salatissime


Dal 10 Novembre entra in vigore il nuovo Codice della strada: le multe diventano salatissime e gli automobilisti ignari delle modifiche apportate resteranno spiazzati!

Entra in vigore la nuova riforma

Il decreto Infrastrutture è stato convertito in legge con l’approvazione del Senato e sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 10 novembre. Arriverà così il nuovo Codice della strada, con delle modifiche previste proprio dal decreto del governo.

Arriva una prima stretta sull’uso dei monopattini, multe maggiorate per il parcheggio selvaggio sui posti riservati alle ricariche di e-car o alle donne in gravidanza. Cambiano anche gli obblighi di precedenza nei confronti dei pedoni. Raddoppiate le multe per chi getta dal finestrino mozziconi o cartacce.

Guida con smartphone e altri dispositivi elettronici

Le nuove norme del Codice della strada prevedono che la multa per chi alla guida utilizza “apparecchi radiotelefonici” sarà estesa anche a “smartphone, computer portatili, notebook, tablet e dispositivi analoghi che comportino anche solo temporaneamente l’allontanamento delle mani dal volante”. 

Parcheggi 

Dal 1 gennaio 2022, in assenza di parcheggio dedicato, i disabili potranno parcheggiare gratuitamente nel parcheggio a strisce blu.

Introdotti nel Codice anche ‘stalli rosa’ per le donne in gravidanza e i genitori con i figli fino a due anni di età con sanzioni per chi occupa i parcheggi senza autorizzazione (da 80 a 328 euro per i veicoli a due ruote e da 165 ad euro 660 gli altri).

Le nuove multe e sanzioni 

Le multe per chi parcheggia sui posti riservati ai disabili vengono raddoppiate: si passa dalla fascia 84-335 euro a quella 168-672 euro. Ancora più duro l’inasprimento per quanto riguarda la sanzione a livello di punti: si passa dalla decurtazione di due punti dalla patente a sei.

 

Bonus patente e foglio rosa

L’esame pratico per ottenere la patente potrà essere eseguito solo 3 volte.  Arriva anche il bonus patente, con mille euro per i giovani fino a 35 anni, per chi riceve il reddito di cittadinanza o ammortizzatori sociali.

Attraversamenti pedonali

C’è anche una novità che riguarda l’attraversamento dei pedoni sulle strisce pedonali: non ci si può fermare solo quando hanno già iniziato ad attraversare la strada, ma anche quando stanno per attraversare.

Passeggeri dei motocicli senza casco

Le sanzioni per i passeggeri dei motocicli e motoveicoli senza casco vengono estese anche al conducente. Fino ad ora, infatti, la multa per il guidatore in caso di passeggero che non indossa il casco viene fatta solo se è minorenne. Questa regola viene eliminata, la multa arriverà al conducente a prescindere dall’età.

Passaggi a livello

Nei passaggi a livello è prevista anche l’installazione delle telecamere per le multe.

Multe più salate per chi getta rifiuti dall’auto

E’ previsto il raddoppio delle multe per chi getta cose o spazzatura in strada: in particolare, per chi getta spazzatura su auto ferme o in movimento, le multe andranno da un minimo di 216 euro a 866 euro, e chi, pur continuando a guidare, butta le cicche o un pezzo di carta dal finestrino dovrà pagare da 56 a 204 euro.


error: Contenuto protetto da Copyright