Bill Gates lancia l’allarme: “La prossima pandemia sarà peggiore del Covid”


Avrete sentito parlare di Bill Gates immagino, imprenditore, programmatore, informatico e filantropo statunitense che ha recentemente donato 300 milioni di dollari per la lotta alla pandemia di Covid-19. Gli assegni da 150 milioni di dollari ciascuno sono stati staccati alla Coalition for Epidemic Preparedness Innovation, che ha aiutato a creare il programma Covax per la distribuzione di vaccini ai paesi a basso reddito.

Bill Gates purtroppo, non vede un futuro roseo: ha messo in guardia su possibili pandemie peggiori del coronavirus e ha invitato i governi a contribuire con miliardi di dollari alla preparazione per una prossima epidemia.

Bill Gates, nel 2015, aveva lanciato l’allarme: “Un virus potrebbe uccidere più di un guerra. E noi non siamo pronti”.

«Nella mia personale lista di obiettivi voglio aggiungere quella di far si che il mondo sia preparato alla prossima pandemia. Negli ultimi due anni abbiamo avuto importanti scoperte scientifiche, abbiamo realizzato vaccini sicuri in un modo più veloce che in passato, ma abbiamo anche visto che la disuguaglianza nella distribuzione degli strumenti sanitari, la mancanza di fondi hanno lasciato troppe persone indietro e ad affrontare rischi alla loro salute» ha detto il

I 6 principali cambiamenti nella nostra vita dopo la pandemia di Covid secondo Bill Gates

«Abbiamo bisogno di un società più giusta, di accelerare la fornitura globale di vaccini in futuro, realizzare più dosi e distribuirle più equamente – ha aggiunto Gates – Abbiamo anche bisogno di più strumenti per contenere rapidamente focolai nel momento in cui si verificano, grazie a test rapidi, prontamente disponibili, e migliori sistemi logistici per arginare più velocemente».


error: Contenuto protetto da Copyright