Aumentano gli sconti in bolletta in base al nucleo familiare: fino a 235€ sulla luce e 300€ sul gas


bolletta gas bonus

Dal 1°aprile 2022, con l’avvio del terzo trimestre, il Governo ha deciso di ampliare la platea degli italiani che può richiedere il sussidio sulla bolletta di luce e gas.

Grazie al Governo Draghi, sulla scia delle decisioni dell’esecutivo, la soglia Isee per l’accesso al bonus è passato da 8.265 a 12mila euro, mentre per le famiglie numerose, il tetto Isee da non superare è di 20mila euro.

Inoltre la grande novità riguarda la modalità per richiedere il bonus, che è stato semplificato, per rendere più veloce l’erogazione del sussidio.

Non serve completare alcuna richiesta per ottenere l’agevolazione, ne contattare il proprio ente luce o gas. Il sussidio scatterà in automatico. Chi ne ha diritto troverà il bonus direttamente accreditato in bolletta, semplicemente effettuando la richiesta dell’Isee presso caf, presso le Poste italiane o in autonomia sul sito INPS. Resta invece necessario compilare il modulo di richiesta per le riduzioni da disagio fisico (utilizzo di apparecchiature elettromedicali salvavita).

A quanto ammonta il bonus?

Il bonus erogato in bolletta non ha sempre lo stesso importo perchè varia in base al numero dei componenti del nucleo familiare.

Per la luce gli importi saranno dunque i seguenti: il bonus ordinario ammonta a 128 euro per nuclei familiari composti da 1-2 componenti ai quali si aggiunge il bonus “straordinario” per il 2° trimestre di 109,20 euro.

Per le famiglie con 3-4 componenti, bonus ordinario da 151 euro più compensazione da 132,86 euro; infine per le famiglie con più di 4 componenti, l’assegno ordinario sarà di 177 euro, mentre il contributo addizionale ammonta a 155,61 euro.

 

Bonus ordinario (CCE)
+
Compensazione integrativa temporanea (CCI)

Esempio fatturazione mensile (30gg)

Numerosità familiare 1-2 componenti

165,60

55,20

Numerosità familiare 3-4 componenti

200,70

66,90

Numerosità familiare oltre 4 componenti

235,80

78,60

Bonus gas

Anche il valore del bonus sociale gas dipende dal numero di componenti del nucleo familiare ISEE, dalla categoria d’uso associata alla fornitura agevolata (solo uso acqua calda sanitaria e/o cottura cibi, solo uso riscaldamento, entrambi i tipi di utilizzo) e dalla zona climatica in cui è localizzata la fornitura.

Zona climatica
A/B C D E F
Famiglie fino a 4 componenti
Acqua calda sanitaria e/o Uso cottura 62,10 62,10 62,10 62,10 62,10
Riscaldamento 143,10 210,60 315,90 431,10 508,50
Acqua calda sanitaria e/o Uso cottura + Riscaldamento 205,20 272,70 378,00 493,20 571,50
Famiglie oltre a 4 componenti
Acqua calda sanitaria e/o Uso cottura 112,50 112,50 112,50 112,50 112,50
Riscaldamento 192,60 290,70 440,10 602,10 704,70
Acqua calda sanitaria e/o Uso cottura + Riscaldamento 304,20 402,30 552,60 714,60 816,30

I nostri lettori più affezionati hanno inviato le foto delle loro bollette, per dimostrare che lo sconto sulle utenze è reale, soddisfatti di ottenere un piccolo aiuto per superare questi momenti di grosse difficoltà economiche.

Di seguito la bolletta del gas a cui è stato applicato uno sconto di 110 euro (bonus sociale), per una famiglia senza figli.

Di seguito l’immagine di una bolletta della luce, il cui bonus sociale ammonta a 113 euro, per un nucleo famigliare costituito da 2 pensionati.

Entrambe le famiglie avevano un isee inferiore a 12.000 euro. Il bonus sociale luce e gas aumenta di importo in presenza di figli.




Dai un occhiata a tutti i nostri articoli, potrai trovare notizie interessanti suddivise per categoria QUI

Entra a far parte del nostro gruppo WhatsApp di Social Magazine, potrai leggere tutti i nostri articoli che pubblichiamo. Unisciti cliccando QUI

Puoi seguirci anche sulla pagina Facebook ufficiale di Social MagazineQUI 


error: Contenuto protetto da Copyright