Rita Dalla Chiesa choc: “Mi sento male, sono andata via di testa”



Immagine Youtube

Nei giorni scorsi Rita Dalla Chiesa era stata coinvolta in una bufera social e criticata per la frase giudicata razzista, contro il popolo cinese.

Cina, al via il festival della carne di cane di Yulin: migliaia di animali macellati. ‘Crudeltà incredibile’. E’ peccato mortale volere l’estinzione del popolo cinese?”, queste sono state le parole cinguettate dall’ ex conduttrice di Forum. Parole che hanno fatto il giro del web scatenando ogni sorta di commento.

Nonostante l’amore per i cani condiviso da tutti, il suo commento non è piaciuto per i suoi toni interpretati come razzisti, ma la conduttrice non torna sui suoi passi e nonostante le critiche, continua a dare motivazioni inerenti alla sua affermazione.

Non mi rimangio nulla pur sapendo che ci sono moltissimi attivisti in Cina che cercano di evitare questo genocidio. Questa cosa non è più accettabile!”, ha infatti dichiarato all’Adnkronos, mentre a “Italia Sì – Giorno per Giorno” ha specificato: “Non mi pento di quella frase. L’altra sera ero sui social e mi sono capitate davanti delle fotografie terribili di quello che stava succedendo in Cina a proposito della fiera della carne di Yulin. La mia frase è stata molto forte, ma forti erano anche le immagini dei cani infilzati…”

Leggendo una frase così feroce, gli utenti social le si sono scagliati contro, chiedendole se veramente pensava che sarebbe giusta l’estinzione di un’intera razza per via di un festival che lei disapprova. A quel, punto, compreso l’errore, Rita Dalla Chiesa ha provato a giustificarsi, sostenendo di essere stata fraintesa e specificando che la sua era solo una provocazione.

Oggi si è verificato un episodio che ha fatto capire alla conduttrice quanto avesse sbagliato nello scrivere quella frase. Sentendosi in colpa per la sua affermazione e per l’errore commesso, l’ha voluto raccontare su Twitter per scusarsi. Ecco cosa è successo: “Oggi al bar un cameriere cinese ha dato da bere al mio cagnolino che aveva sete. Mi sono sentita male per quello che ho scritto l’altro giorno.Chiedo scusa. Avevo visto delle immagini terribili su Yulin,e sono andata via di testa. Il popolo cinese non è solo quello”.


error: Contenuto protetto da Copyright