Reddito di Cittadinanza più ricco nel 2022: si potranno incassare 1.570 euro al mese. Scopri chi potrà riceverli


Saranno 4,6 milioni le famiglie che nel corso del 2022 potranno incassare 1.570 euro al mese grazie all’assegno unico che entrerà in vigore da Marzo e che sarà appunto destinato a tutti coloro che hanno dei figli.

Il Reddito di Cittadinanza diventa più ricco

Cambiamenti significativi per i percettori del Reddito di Cittadinanza che in tutto il 2022 vedranno l’assegno molto più arricchito. Grazie all’assegno unico riceveranno più soldi ogni mese almeno 4,6 milioni di famiglie su un totale di sette.

L’assegno unico, voluto dal Ministro Elena Bonetti e approvato nel Consiglio dei Ministri sostituisce e ingloba diversi misure tra cui gli assegni al nucleo familiare e assegni familiari, l’assegno ai nuclei familiari con almeno tre figli minori riconosciuti dai comuni, oltreché assegno di natalità e premio alla nascita. La vera novità è che anche chi prende il Reddito di Cittadinanza o i titolari di partita iva potranno incassarlo, cosa che non accadeva fin ora.

L’assegno unico 2022 spetta a tutti ma sono previste una serie di maggiorazioni, principalmente in base al numero di figli e alla presenza di disabili (si terrà conto anche se entrambi i genitori lavorano). Tra i requisiti premiati c’è quello anagrafico, le mamme under 21 hanno diritto a una maggiorazione di 20 euro al mese indipendentemente dall’Isee.

A partire dal terzo figlio, poi, è prevista una maggiorazione per l’assegno unico 2022 tra i 15 e gli 85 euro a figlio in base all’Isee, mentre per i nuclei con 4 figli o più è prevista un’ulteriore maggiorazione forfettaria da 100 euro al mese.

L’importo dell’assegno unico, invece, aumenta con il crescere del numero dei figli ed il decrescere dell’Isee.

Reddito di cittadinanza, l’importanza di avere un figlio!

I beneficiari del reddito di cittadinanza non dovranno fare nulla per ottenere l’assegno unico per i figli (a differenza dei lavoratori, che devono presentare la domanda direttamente all’Inps), perché sarà lo stesso istituto di previdenza sociale a calcolare l’importo dell’assegno unico con i dati in suo possesso e ad accreditare le somme che spettano sulla card RdC.

Ma proviamo a vedere quanto arriverà nelle tasche dei diretti interessati. Nel caso in cui una famiglia sia composta da due adulti, che non stiano lavorando, e da due figli minorenni, oggi ricevono un sussidio (grazie al reddito di cittadinanza) pari a 900 euro al mese. Con l’assegno unico, la quota figli sale da 200 a 300 euro al mese, per un totale di 1.050 euro. Se poi devono anche pagare l’affitto, l’importo mensile passerà da 1.180 a 1.300 euro ogni mese e non oltre 1570 euro.

Entra a far parte del gruppo WhatsApp di Social Magazine, potrai leggere tutti i nostri articoli che pubblichiamo. Unisciti cliccando Qui


error: Contenuto protetto da Copyright