Maxi rincaro delle bollette dal 1°Ottobre: 40% per l’elettricità e 31% per il gas. Stangata da 500 euro a famiglia


Cattive notizie per le famiglie italiane che dal prossimo 1° Ottobre riceveranno una stangata di quasi 500 euro su luce e gas.

L’aumento delle bollette elettriche del 40% a partire dal primo di ottobre, preannunciato ieri dal ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, «sarebbe letale per famiglie e imprese. Per una famiglia tipo sarebbe equivalente a 247 euro su base annua», secondo Marco Vignola, responsabile energia dell’Unione Nazionale Consumatori. Ancora più pessimistiche le previsioni del Codacons: avverte il Codacons. «Se saranno confermati i maxi-rincari delle bollette del +40%, le conseguenze per le tasche dei consumatori saranno pesantissime, con una stangata che rischia di raggiungere quota +500 euro annui per una famiglia con due figli solo per le forniture di luce e gas».

E anche la politica insorge: da Salvini al Pd, da Fi a LeU, tutti concordi nel chiedere al governo di intervenire per il taglio delle bollette. E il premier Draghi, intervenendo al forum italo-tedesco ha detto: «Lo Stato deve essere pronto ad aiutare cittadini e imprese nell’affrontare i costi di questa complessa trasformazione legata al Next Generation Ue

Il Tesoro e il ministero della Transizione ecologica ragionano sulla possibilità di portare l’Iva al 4%. Oggi, per quanto riguarda le utenze domestiche l’aliquota è al 10% e del 22 per cento per le altre ma ci sono anche molte imprese (manifattura e agricoltura ad esempio) che godono dell’imposta agevolata. Sul gas, negli usi domestici l’Iva è al 10% sui primi 480 Smc consumati (standard per metro cubo). Per tutti gli altri al 22%.


error: Contenuto protetto da Copyright