Mamma di 4 figli muore di colpo per aneurisma cerebrale, i medici avvertono: “imparate a riconoscere i sintomi”


 

Come marito, vuoi proteggere tua moglie e aiutarla, ma non c’è stato nulla che potessi fare”, queste le parole di Eric Broadway, il marito della donna deceduta improvvisamente a causa di un’ aneurisma cerebrale. Dopo l’episodio i medici lanciano l’allarme: imparare a riconoscere i sintomi è fondamentale.

Charlotte Lee Broadway muore per aneurisma

Una famiglia della Carolina del Nord è sconvolta dalla morte improvvisa di una madre di quattro figli, deceduta per un aneurisma cerebrale dopo aver lamentato una forte emicrania.

Il 1 aprile, Eric e Lee Broadway si sono seduti fuori dalla loro casa a Matthews, nella Carolina del Nord, per godersi una tazza di caffè e per organizzare il suo 42° compleanno. Subito dopo il marito è andato a lavoro e la donna è rimasta in casa per cucinare la cena.

Solo poche ore dopo, Lee ha inviato un messaggio a Eric in cui lo esortava a tornare  a casa immediatamente perché stava vivendo il peggior mal di testa della sua vita.

Lee aveva sofferto di emicranie ereditarie da quando aveva 8 anni, ma questo episodio era diverso.

Sono corso a casa e l’ho portata al pronto soccorso“.

Due giorni dopo, il 3 aprile, Lee è morta per complicazioni di un aneurisma cerebrale.

I sintomi di emicrania causati dall’ aneurisma cerebrale, che si verifica quando un vaso sanguigno nel cervello si ostruisce, e il dolore di un mal di testa o di un dolore determinato dal blocco possono essere simili, ma le condizioni non sono correlate. Il mal di testa associato a un aneurisma cerebrale è spesso descritto come il “peggiore mal di testa” mai sperimentato, secondo la Mayo Clinic , che consiglia di rivolgersi immediatamente a un medico se si sviluppa un “mal di testa improvviso ed estremamente grave”.

I medici avverto: “imparate a riconoscere i sintomi”

A causa della morte improvvisa di una giovane mamma, i medici hanno deciso di elencare quali sono i sintomi di un aneurisma cerebrale che ti avvisano prima. L’aneurisma cerebrale è una disgrazia che può colpire chiunque e sfortunatamente è una malattia che molto spesso passa inosservata fino alla rottura dei vasi sanguigni che poi portano alla morte.

Scongiurare l’aneurisma cerebrale si può: basta imparare a riconoscere i sintomi e sperare che si faccia in tempo a salvarsi.

Che cos’è un aneurisma cerebrale?

L’aneurisma é una dilatazione di un’arteria cerebrale. Le dimensioni possono variare da pochi millimetri a lesioni definite “giganti”, di diametri maggiori di 2.5 cm. L’aneurisma può interessare qualunque arteria cerebrale anche se con frequenza, e a volte sintomatologia, diversa.

Gli aneurismi oltre che per le dimensioni e la sede possono essere divisi in due grosse famiglie:

-Aneurismi rotti: quelli che determinano il quadro dell’emorragia subaracnoidea.

-Aneurismi non rotti: lesioni spesso riscontrate occasionalmente in corso di altri accertamenti.

Circa il 4-5% della popolazione è portatrice di aneurismi, ma solo una minima quantità di questi darà segno di sé. L’aneurisma è di frequente localizzato nella biforcazione dei vasi cerebrali, segno che la causa è spesso embriologica. Una volta formatosi la sua storia naturale è variabile. Importanti co-fattori sono: ipertensione arteriosa, fumo, aneurismi multipli e patologie dei connettivi.

Nella maggior parte dei casi l’aneurisma rimane silente tutta la vita. Una minima percentuale va incontro a rottura.

Dopo la prematura scomparsa di una giovane mamma della Carolina del Nord, a causa di un aneurisma cerebrale i medici hanno deciso di parlare dei sintomi che annunciano l’arrivo di questo disturbo mortale, augurandosi che tutti possano imparare a capirli subito.

Charlotte, morta di aneurisma: impariamo a salvarci

La donna deceduta per aneurisma si sarebbe potuta salvare se avesse riconosciuto i sintomi molto prima.

Che cosa è accaduto quindi? Quando un vaso sanguigno si rompe, la persona avverte un intenso mal di testa che può sembrare un attacco di emicrania. Esso però è l’aneurisma e se non si agisce in tempo, porta alla morte cerebrale.

Purtroppo per Charlotte il suo aneurisma inizialmente considerato al secondo stadio su cinque ha presentato numerose complicanze che hanno portato alla sua morte.

Ma quali sono i sintomi?

Sfortunatamente un aneurisma cerebrale ha pochi sintomi a cui prestare attenzione. Il principale è ovviamente un fortissimo mal di testa che deve far accendere immediatamente un campanello d’allarme. Secondo i medici ci sono anche altri piccoli sintomi come:

-Dolore al collo
-Nausea e vomito
-Sensibilità alla luce
-Perdita di conoscenza
-Convulsioni
-Visione offuscata o doppia
-Palpebra cadente
-Confusione

Nei casi in cui l’aneurisma non si sia ancora rotto, ci sono altri sintomi a cui prestare attenzione che potrebbero salvarti la vita. Se noti più di uno di questi sintomi dovresti farti vedere da un dottore a scopo preventivo.

-Dolore sopra e dietro un occhio
-Vista distorta

E’ importante sapere che l’aneurisma cerebrale di solito colpisce i soggetti più anziani, i fumatori, coloro che soffrono di ipertensione e i malati di diabete.


error: Contenuto protetto da Copyright