Il padre lo sgrida per essere rientrato tardi, lui si spara alla testa: muore il 19enne


Triste episodio di cronaca avvenuto in un paesino in provincia di Benevento.

È deceduto nel reparto di Rianimazione dell’ospedale del Mare di Napoli il diciannovenne di San Salvatore Telesino, che ieri mattina si e’sparato con una pistola, legalmente detenuta dal padre, dopo essere stato rimproverato dai genitori per essere rientrato tardi dopo una serata trascorsa con gli amici.

Il ragazzo è morto nel pomeriggio di oggi, 25 ottobre nonostante i medici abbiano fatto di tutto per cercare di salvare la sua giovane vita.

Al momento quella del tentato suicidio dopo il rimprovero resta la pista ritenuta maggiormente verosimile, ma in queste ore i militari stanno ascoltando i familiari del 19enne e stanno cercando di ricostruire le ultime ore prima dello sparo, per capire dove era stato e con chi e accertare che alla base del gesto non vi fossero motivazioni di diverso tipo. Stando a quanto ricostruito il giovane sarebbe rincasato in piena notte e sarebbe stato per questo rimproverato dal padre.

Alle 4:30 avrebbe preso la pistola, che l’uomo deteneva legalmente, e se la sarebbe puntata alla testa, premendo il grilletto; non è chiaro se l’arma fosse opportunamente custodita e se fosse tenuta già carica o se il ragazzo abbia inserito le munizioni.


error: Contenuto protetto da Copyright