Ecco come far tornare in vita una pianta secca dopo le vacanze estive


Tornata dalle vacanze hai ritrovato le tue bellissime piante del balcone ormai secche? Sicuramente non è una sensazione piacevole visto che le hai curate con tanto amore e passione per tanti mesi.

Ma c’è sempre una soluzione e anche in questo caso, possiamo rimediare!

Pronti a prendere appunti sulle soluzioni da adottare per far rinvigorire le vostre piante?

Metodi per far ritornare in vita una pianta secca

Come prima cosa, dopo le vacanze estive, potete sciogliere dell’aspirina nell’acqua e spruzzarla sulla pianta. L’aspirina è molto efficace. Oppure potete usare i fiori di Bach da nebulizzare sulle foglie. Un altro consiglio per far tornare in vita la vostra pianta è quello di controllare lo stato delle radici estraendo pian piano la pianta dal vaso e spuntando se necessario le radici. In seguito immergete la pianta nell’acqua fin oltre il bordo del vaso, bloccata con un peso e lasciata in immersione fino a quando non ci saranno più bollicine che salgono verso la superficie.

Metodo infallibile per far rinascere le tue piantine

La piantina va tenuta in acqua per 30 minuti e quando non ci saranno più bollicine in superficie, significa che è pronta per essere tirata fuori. In seguito la pianta andrà messa nel portavasi e posta in un luogo ombreggiato. La temperatura dell’acqua che userete per immergere la pianta dovrà essere temperatura ambiente.

Le foglie ormai secche andranno rimosse; se le foglie non sono totalmente morte, si consiglia di  nebulizzarle con acqua o pulirle con il latte.

Se la vostra pianta è però ormai quasi un caso clinico dovete incappucciare la vostra pianta, sigillandola nella plastica, prima di collocarla all’ombra. In questo modo il fogliame manterrà l’umidità necessaria mentre le radici riprendono a funzionare, e dovreste riuscire così a far tornare in vita la vostra pianta!


error: Contenuto protetto da Copyright