Calla, simbolo di amicizia e purezza: ecco coltivarla in casa, in vaso


Le calle, che meravigliosi fiori! E non siamo solo noi a dirlo, ma anche il nome “calla” racchiude il suo significato più originale.

Il nome calla deriva dal greco Kallos, che significa bello.
Nei tempi antichi, la calla, era considerata simbolo di raffinatezza e nobiltà.

Nel secolo scorso è stato il simbolo del periodo Liberty.

Un tempo regalare la calla voleva dire avere rispetto e stima nei confronti della persona alla quale si donava, era anche considerato un segno di forte amicizia.
Oggi, regalare ad una donna un mazzo di calle, vuol dire esprimerne apprezzamento per la sua bellezza.
Le calle sono molto utilizzati come fiori recisi nelle cerimonie come simbolo di purezza, innocenza, sincerità.
Nel linguaggio dei fiori può significare anche modestia.
Un fiore dai tanti significati, bellissimo, elegante e duraturo, che piace proprio a tutti!




Sebbene sia una pianta da esterno per natura, la Calla Lily si esibirà meravigliosamente come pianta da interno. Mantenere questo rizoma felice in casa è una questione di prestare attenzione ad alcune condizioni di crescita molto basilari.

La Zantedeschia aethiopica è originaria dell’Africa meridionale. Come tale, questa pianta viene utilizzata in condizioni di crescita molto diverse da quelle che si trovano naturalmente in altre parti del mondo.

Descrizione

Crescendo da un singolo rizoma o bulbo, questa pianta richiede una grande quantità di acqua per rimanere in buona salute. Questi fiori dalla forma strana sbocciano in giugno e luglio all’aperto, ma dalla primavera all’autunno se mantenuti alle giuste temperature, possono spravvivere al chiuso. Inoltre, queste piante forniscono bellissime foglie per il resto dell’anno.

Come appare: questa pianta cresce direttamente dal suo bulbo, senza steli in mezzo. Grandi foglie si aprono appena sopra il terreno e si sollevano in aria per 20/30 cm . I fiori a forma di imbuto crescono di qualche centimetro sopra il fogliame verde scuro nella parte superiore di un alto gambo.

Un singolo bulbo produrrà più foglie e fiori. Le foglie hanno la forma di una freccia e diventano piuttosto scure. I fiori bianchi possono crescere fino a 10 cm ciascuno. Ogni fioritura produce un grande fiore a singolo petalo che ricorda una campana rovesciata con un lato allungato sproporzionato. Lo stame centrale è sempre giallo.




Fioritura: la calla non ha bisogno di incoraggiamento per fiorire. Finché l’umidità e le condizioni di luce rientrano nei livelli di tolleranza della pianta, le fioriture avverranno senza particolare attenzione.

Velenosa per gli animali domestici: le calle sono tossiche per gli animali domestici compresi cani e gatti se ingeriscono questa pianta. Se il tuo animale ha segni di irritazione della bocca, problemi di deglutizione, vomito o altri sintomi insoliti, porta il tuo animale domestico dal veterinario al più presto.

Coltivare calle in vaso

Coltivare le calle in vaso o nel terreno è la stessa cosa, ovvero la procedura per piantarle è la medesima. Dovete però ricordare queste cose fondamentali:

Esposizione: sistemare le calle in fioriere decorative di terracotta, in una zona del terrazzo soleggiata e riparata dal vento.

Terreno: terriccio soffice e misto a torba con substrato di argilla espansa per evitare che eventuali ristagni idrici possano provocare il marciume dei tuberi con conseguente morte della pianta.

Annaffiature: annaffiare regolarmente le calle evitando però il ristagno idrico nel sottovaso per evitare il marciume radicale e l’appesantimento delle foglie.



Temperatura: La temperatura ideale per lo sviluppo e la crescita vigorosa della Calla, varia tra gli 8 ° e i 12 °C. Tale specie non sopporta molto facilmente le temperature molto basse, ad esempio al di sotto dei 6 °C.
Luce: Questa pianta richiede molta luce solare durante le ore non di punta del giorno. Posiziona la calla davanti ad una finestra soleggiata esposta a est o ovest per  migliori risultati.
Irrigazione: La zantedeschia aethiopica è una pianta che ama l’acqua. Cresce meglio sui bordi degli stagni e nel fango. Per questo motivo, la tua calla da interno preferirà le condizioni umide. Mantieni il terreno sempre umido, ma non lasciare mai che l’acqua ristagni nel contenitore. Troppa acqua farà marcire il bulbo.
Suolo: Evitare terricci con pH sbilanciato o troppo fertilizzante miscelato.
Rinvaso: Questa pianta richiede un nuovo invasamento. Basta scavare la pianta dal terreno, compreso l’intero bulbo. Ripiantare il bulbo con i germogli rivolti verso l’alto con una profondità di almeno 8 cm nel terreno. Coprire e annaffiare una volta. Attendere che sia evidente una nuova crescita prima di annaffiare di nuovo.
Fertilizzante: La calla normalmente non ha bisogno di fertilizzanti. Se desideri una crescita migliore, usa un fertilizzante senza ammonio. Usalo in una miscela di 1 parte di fertilizzante per 1 litro di acqua e concimalo una volta ogni due settimane per una sola stagione. La fertilizzazione continua per lunghi periodi di tempo danneggerà la pianta.
Umidità: L’umidità normale dell’ambiente è favorevole per questa pianta, purché il terreno sia mantenuto umido.
Germogli: Se la calla è fertilizzata, si formeranno piccole bacche nere. Questi possono essere asciugati e piantati nel terriccio. Questo formerà nuovi bulbi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *