Briatore: “I giovani del Sud preferiscono reddito di cittadinanza invece di lavorare”


Torna a parlare Flavio Briatore, questa volta attaccando i giovani del Sud Italia che, a suo parere, sono demotivati nel cercare lavoro e si accontentano di percepire il Reddito di Cittadinanza.

Il commento di Flavio Briatore scaturisce in seguito ad una critica avanzata nei confronti dell’attuale Governo che non avrebbe fatto nulla, a suo dire, in favore della nuova gioventù.

Per questo motivo tira in ballo la disoccupazione al Sud, una vera e propria piaga che Briatore racchiude in un concetto abbastanza superficiale.

In questa situazione post virus i giovani li hanno completamente abbandonati. Per loro non è stato fatto niente. Al Sud è già difficile trovare giovani che lavorano, perché con il reddito di cittadinanza hanno risolto l’80% dei problemi. Tu cerchi i ragazzi e non li trovi, preferiscono restare con il reddito di cittadinanza. Così facendo avremo sempre della gioventù non motivata, che non vuol fare. Ai giovani dico che il lavoro c’è. Il lavoro lo trovi, poi man mano lo trovi il tuo”, dice Briatore in un video pubblicato su Instagram.

A tal proposito fa l’esempio di un giovane del sud che per guadagnare 1000 euro, dovrà svolgere 6/8 ore di lavoro: grazie al Reddito di cittadinanza, ne percepirà 700/800 euro circa senza svolgere alcuna attività lavorativa. Pertanto preferirà restare a casa piuttosto che lavorare, perdendo occasione di sviluppo e crescita personale.

 

View this post on Instagram

I giovani e il lavoro in Italia. #FlavioBriatore #lavoro #giovani #redditodicittadinanza #italia #mondodellavoro #governo #palazzochigi #politicaitaliana #economia #governoitaliano #economiaitaliana

A post shared by Flavio Briatore (@briatoreflavio) on


error: Contenuto protetto da Copyright