Bollo auto: potrebbe diventare gratuito per 5 anni per alcune categorie


Il bollo auto è un tributo locale previsto dall’amministrazione finanziaria italiana, che grava sugli autoveicoli e motoveicoli immatricolati nella Repubblica Italiana, il cui versamento è a favore delle Regioni di residenza.

Alcune categorie di automobilisti possono essere esentati dal bollo auto entro i primi cinque anni dall’immatricolazione, ma essendo una tassa regionale, non tutte le regioni scelgono di adottare  questa soluzione.

Attualmente, sono 18 le Regioni che hanno deciso di adottare questa esenzione per chi acquisterà macchine elettriche, mentre in Lombardia e Piemonte il bollo auto per i veicoli elettrici è già gratis e non per 5 anni ma per sempre, proprio per limitare l’impatto che le automobili non elettriche possono avere sull’ambiente.

Nelle altre regioni invece, l’esenzione è stata pensata per incentivare l’acquisto di veicoli a basso consumo e impatto ambientale. Questa esenzione si aggiunge ad altre già previste per alcune categorie come i disabili.

Se si possiede un veicolo immatricolato a ottobre 2021, il bollo auto sarà gratuito fino al 2026. Da questa data si comincerà a pagare la tassa automobilistica, ma sempre chi possiede una macchina elettrica, usuifrirà di notevoli decurtazioni. Le riduzioni potranno arrivare fino al 75 per cento. Come riporta contocorrenteonline.it, se si dovesse pagare un bollo da 300 euro, il totale da versare non supererà i 75.


error: Contenuto protetto da Copyright