Bambina muore strangolata con la corda dell’altalena mentre era in videochiamata con i compagni


Aveva solo 11 anni Grace, la bambina che è morta strangolata dalla corda dell’altalena con cui giocava, mentre era in diretta con i suoi amici.
«Grace aveva mostrato agli amici la corda aggiungendo ‘Potrei infilarci il collo e impiccarmi’. Ha detto che in modo scherzoso»

Addio alla piccola Grace

Stava facendo una videochiamata di gruppo con gli amici di scuola quando dondolandosi sull’altalena si è strangolata con le corde. La tragedia è avvenuta Widnes, nella contea del Cheshire vicino Liverpool, lo scorso maggio. Ma oggi durante l’udienza, riporta il Sun, sono stati rivelati i dettagli della sua ultima chiacchierata con i compagni. Secondo quanto riferito dall’ispettore, durante la videochiamata «Grace aveva mostrato loro la corda aggiungendo ‘Potrei infilarci il collo e impiccarmi’. Ha detto che in modo scherzoso». Dopodiché silenzio e il telefono lasciato puntato verso il cielo.

Spaventati, gli amici hanno raccontato tutto ai genitori che hanno fatto scattare l’allarme. A trovare la bambina è stata la madre. Quando l’ambulanza è arrivata era in arresto cardiaco e dopo vari tentativi di rianimazione è stata stabilizzata in ospedale dove però è morta dopo 5 giorni. La madre ha anche respinto i sospetti di un gesto di autolesionismo: Grace era una bambina felice ed aveva appena ricevuto la pagella con ottimi voti. L’indagine ha confermato che non c’erano circostanze sospette e ha escluso il coinvolgimento di altre persone. Un incidente, un gioco finito in tragedia. Queste le uniche conclusioni per ora possibili.


error: Contenuto protetto da Copyright