Arriva dal Governo Draghi, il bonus spesa di Natale: 1400 euro per le famiglie! Ecco i requisiti


Arriva una gradita sorpresa 🎁 dal Governo Draghi per questo Natale 2021: dopo l’ approvazione del Decreto Ristori ter, si è deciso di stanziare circa 500 milioni di euro rivolti alle famiglie in difficoltà. I soldi serviranno per finanziare i bonus spesa. Quali i requisiti da rispettare? Scopriamolo!

Bonus spesa di Natale firmato Draghi

Le famiglie potranno ricevere il bonus spesa per ben 2 volte, di conseguenza gli importi potranno essere cumulati fino ad arrivare a 1.400€ di bonus, da spendere per l’acquisto di beni alimentari e di prima necessità.

C’è ancora tempo per presentare la richiesta, infatti scadrà il 31 Dicembre ma è sempre meglio affrettarsi e verificare se si hanno i requisiti.

Prima cosa fondamentale per accaparrarsi il buono spesa è verificare se il proprio comune di residenza ha attivato questo sussidio in favore dei suoi cittadini, quindi si dovrà consultare la pagina istituzionale del comune e, nella pagina Avvisi, saranno pubblicate tutte le news in merito.

L’obiettivo del bonus spesa è quello di aiutare le famiglie che sono chiaramente in difficoltà e che per il periodo natalizio dovrebbero ricevere un supporto economico in più.

I requisiti

Il bonus spesa è una misura che mira a sostenere le famiglie in difficoltà, garantendo loro beni di prima necessità. Si tratta di persone in stato di bisogno comprovato dai servizi sociali e che si trovano in mancanza di denaro o liquidità a causa, il più delle volte, della perdita del posto di lavoro. I beneficiari non devono essere percettori di altre forme di sostegno pubblico come RDC- REI- NASPI– Indennità di mobilità-Cassa Integrazione Guadagni.

Ogni comune, in realtà, stabilisce dei criteri da rispettare, uno dei più importanti è il reddito. Ogni bando di concorso emanato dal comune presenta come requisito necessario, se non fondamentale quello del reddito, il quale dovrà essere inferiore agli 8.000€.

Attraverso il bonus spesa potranno essere acquistati beni di prima necessità e molto altro, come anche Sky Tg 24 dice:

“I buoni spesa possono essere usati solo per comprare alimenti, farmaci e beni di prima necessità nei negozi che aderiscono all’iniziativa. Inoltre sono destinati ai nuclei familiari con un ISEE molto basso, solitamente inferiore agli 8mila euro.”

Gli importi

Per quanto riguarda gli importi, questi variano a seconda del numero dei componenti del nucleo familiare e del reddito ISEE presentato nella fase di presentazione della domanda. Tenendo conto di questo aspetto, gli importi varieranno comunque a partire da 50 a 700 €, come si dice anche qui di seguito da Sky Tg 24:

“ogni comune ha previsto importi e requisiti diversi per accedere al bonus. L’ammontare dei tagliandi distribuiti va dai 50 ai 700 euro e, in generale, non possono accedere al voucher le famiglie dove uno o più membri lavorano o ricevono sostegni statali”

Cosa posso acquistare?

I bonus spesa possono essere spesi solo per due scopi:

-comprare e distribuire generi alimentari di prima necessità

-acquistare generi non alimentari come farmaci presso i negozi che aderiscono all’iniziativa. Spesso sono gli stessi comuni ad indicare gli esercenti che partecipano.


error: Contenuto protetto da Copyright