Aria condizionata accesa in auto quest’estate: multa fino a 435€. Ecco il motivo


multa aria condizionata

L’estate è ormai arrivata in modo molto dirompente e le temperature ormai lasciano respirare davvero poco. L’abitacolo della nostra auto molto spesso, diventa incandescente e per viaggiare in tutta sicurezza, diventa opportuno azionare l’aria condizionata, che ci permetterà di guidare in modo confortevole.

Ricordiamo che guidare con un caldo eccessivo non è mai consigliato poichè, le temperature eccessivamente alte, potrebbero determinare malori o disturbi che comprometterebbero una guida sicura come: crampi, svenimenti, edemi, o di maggiore gravità, come congestione, colpo di calore, disidratazione.

Questo il motivo per cui è sempre consigliabile aprire i finestrini o accendere il condizionatore in auto.

Se da un lato l’aria condizionata è la nostra salvezza, dall’altro può essere motivo di sanzione. Per questo motivo è indispensabile conoscere le norme del Codice della Strada.

Aria condizionata accesa in auto: cosa si rischia e perché

Multa a causa dell’aria condizionata accesa, è possibile? Se ti trovi in sosta, sì.

La sanzione può arrivare fino a 435 euro. Semplicemente perché lasciare l’auto ferma con l’aria condizionata accesa significa aumentare l’inquinamento delle nostre città. La normativa a riguardo, introdotta nel 2007 in tutta Europa, è molto chiara: dice che è vietato tenere il motore acceso durante la sosta del veicolo per mantenere in funzione l’impianto di condizionamento d’aria all’interno dell’auto.

Riportiamo la normativa contenuta nel codice della strada:

Art. 157.

7-bis. E’ fatto divieto di tenere il motore acceso, durante la sosta del veicolo, allo scopo di mantenere in funzione l’impianto di condizionamento d’aria nel veicolo stesso; dalla violazione consegue la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da € 223 a € 444.

Questa norma ed obbligo non vale solamente in Italia, ma anche in altri luoghi molto importanti in giro per il vecchio continente. A Londra, la multa è di 22 euro.

Se il proprietario dell’auto incriminata si rifiuta di pagare immediatamente, non può ripartire. A Madrid, la contravvenzione è invece di 100 euro. 

Se hai l’abitudine pertanto di azionare il motore dell’auto per far rinfrescare l’auto prima di metterti alla guida, ricordati che ciò non è consentito. Come non lo è altrettanto lasciare l’auto in sosta, con l’aria condizionata accesa e dirigersi verso il distributore per acquistare sigarette o per prelevare i soldi al bancomat, con lo scopo di rientrare in auto e ritrovarla fresca. Lo abbiamo fatto o visto fare molte volte…ma ciò non è permesso dalla legge.

Meglio quindi non “sfidare” norme e forze dell’ordine e cercare sempre di tenere l’auto spenta, d’estate come in ogni altra stagione dell’anno, quando non stiamo percorrendo un tragitto.




Dai un occhiata a tutti i nostri articoli, potrai trovare notizie interessanti suddivise per categoria QUI

Entra a far parte del nostro gruppo WhatsApp di Social Magazine, potrai leggere tutti i nostri articoli che pubblichiamo. Unisciti cliccando QUI

Puoi seguirci anche sulla pagina Facebook ufficiale di Social Magazine e non dimenticare di lasciare il tuo 👍QUI


error: Contenuto protetto da Copyright