Anziano in lacrime ripaga l’idraulico con cibo: “non ho soldi, prendi questo”


Non sempre la vita ci premia: molti anziani vivono nella povertà più assoluta, con delle pensioni minime che non garantiscono una vita dignitosa. Arrivare a fine mese per molti non è facile.

I pensionati ridotti alla fame talvolta hanno bisogno aiuto, di sostegno da parte di tutti.

Riportiamo una storia trovata e riportata su Facebook, di un idraulico che ha raccontato la sua vicenda.

Anziano in lacrime ripaga idraulico con cibo “non ho soldi, non sono immigrato, prendi questo”

Buon giorno amici, stamattina mi sono recato a Bollate nel milanese a casa di un anziano signore che ha richiesto il mio interventi per il suo scaldabagno che non produceva acqua calda.

Quando mi apre con mascherina e guanti, io altrettanto, mi dice che non può pagarmi…… procedo comunque alla riparazione e di gli dico di non preoccuparsi per i soldi” – comincia così il racconto di un cittadino italiano diffuso su Fb.

Dopo circa 30 minuti finisco e lo scaldabagno funziona, mi avvio verso l’uscita, e mi dice di prendere quel sacchetto vicino alla porta che aveva preparato per me, gli dico che non è necessario e di non preoccuparsi, ma lui piangendo mi supplica di prenderlo, io lo prendo per non offendere la sua dignità, e gli dico di chiamare se avesse avuto bisogno ancora.

Anziano signore, pensione minima, case popolari, dignità al massimo..… Solidarietà per tutti quelli che hanno bisogno, chi ha doni chi non ha chieda senza vergogna, poiché tutti dovremo rendere conto al Signore. Un giorno Spero che i politici leggano il mio post se può servire” – conclude il cittadino.

Bellissima storia che fa emergere la grande difficoltà ma anche l’enorme bontà d’animo dell’idraulico, che ha accettato senza esitazioni di aiutare semplicemente chi è meno fortunato di lui.


error: Contenuto protetto da Copyright