Mamma crede che il figlio di 3 anni sia stato punto da una vespa, ma il suo corpo è diventato blu


Quello che è capitato a questo bimbo di tre anni, purtroppo può accadere a tutti.

Elisabeth Nordgarden è il nome della protagonista che ha raccontato ai giornali che cosa è accaduto a suo figlio Kristoffer che, molto vivace e allegro, ama stare all’aria aperta.

Una mattina, il piccolo Kristoffer di 3 anni, giocava in giardino,  corse improvvisamente da sua madre con le lacrime che gli rigavano il viso;  inizialmente non credeva che fosse troppo grave. “Io e i ragazzi eravamo a far visita ai  nonni“, ha riferito Elisabeth. “Poi Kristoffer ha iniziato a piangere in modo disperato e mi è saltato in grembo. Pensavamo fosse stato punto da una vespa o si fosse graffiato su un ramo. “

Dopo circa 15 minuti, il piede di Kristoffer ha iniziato a diventare blu e gonfiarsi spaventosamente.

All’inizio, Elisabeth pensava lo avesse punto una vespa, ma era molto peggio di una vespa.

Si è subito resa conto che non era stato punto ma morso.

Poi la situazione è diventata subito drammatica e hanno chiamato immediatamente il 118.

L’ambulanza e l’elicottero sono arrivati ​​rapidamente. Continuavano a dire che si trattava di un morso di serpente vipera e che doveva essere portato in ospedale quanto prima possibile “, dichiara Elisabeth.

I suoi segni vitali all’inizio sembravano buoni, ma senza preavviso iniziarono nuovamente a peggiorare.

Il blu intorno alla caviglia si era diffuso in tutto il corpo a causa di sanguinamento intestinale. Inoltre il bimbo iniziò a perdere peso in maniera rapida da 20 a 15 chilogrammi.

Il piccolo, dovette trascorrere più di due settimane in ospedale, e dovette combattere, per tutto il tempo, tra la vita e la morte. Alla fine, grazie all’antidoto che fece effetto, riuscì a salvarsi. L’appello della madre: “Credevo che mio figlio fosse al sicuro nel giardino di casa. L’erba era stata rasata e tutto era pulito. Invece a nostre spese, ho imparato che è pericoloso far stare scalzi i bimbi in un prato, anche se non sembrano esserci pericoli!”

La reazione di ogni corpo a un morso di serpente – vipera può essere diversa, i bambini di solito sono i più vulnerabili e corrono il rischio di reazioni letali.

Durante i mesi più freddi, il metabolismo delle vipere è più basso e rimangono nascoste, ma quando arriva l’estate e l’aria diventa calda, le vipere attaccano con maggiore frequenza.

È quindi consigliabile indossare scarpe o stivali quando ci si trova all’aperto in qualsiasi luogo in cui potrebbero essere presenti vipere.

Sintomi

Secondo il centro antiveleni, i sintomi si manifestano generalmente tra mezz’ora e poche ore dopo il morso. Si avvertirà gonfiore della parte del corpo morso, aumento del dolore, nausea , vomito, diarrea e aumento della frequenza cardiaca. Nei casi più pericolosi, l’edema si può diffondere e causerà sanguinamento.


error: Contenuto protetto da Copyright