Due gemellini di 20 mesi dimenticati in auto per più di 9 ore fuori dall’asilo nido: morti dopo poche ore entrambi


Ancora una storia che ha come protagonisti bambini dimenticati in auto per più ore, purtroppo deceduti a causa delle alte temperature e disidratazione.

Il caso in South Carolina, negli Stati Uniti. Secondo il coroner, i due piccoli sarebbero rimasti chiusi in auto dalle 7.30 del mattino fino alle 17.30 del pomeriggio, quando è stato dato l’allarme. Per loro non c’è stato niente da fare

L’esterno dell’asilo nido dove sono stati ritrovati i due piccoli in auto

Secondo il medico legale Naida Rutherford, i bambini sarebbero rimasti chiusi nei veicolo per circa nove ore e mezzo (dalle 7.30 del mattino fino al pomeriggio inoltrato) prima che venisse chiamato il 911, il numero unico per le emergenza, dopo essere sono stati ritrovati da uno dei genitori.

L’allarme è scattato intorno alle 17.30 di mercoledì, quando gli agenti si sono recati presso l’asilo nido Sunshine House, dove i due gemellini risultano iscritti, dopo aver ricevuto la segnalazione sulla presenza di due bambini privi di conoscenza. Al loro arrivo, dieci minuti dopo la chiamata, gli agenti hanno trovato i due gemellini all’interno di un’auto e uno dei finestrini era rotto.
Rinnovo Cessione del Quinto con Signor Prestito: la soluzione per ottenere subito maggiore liquidità

Nonostante i soccorsi, per i fratelli McDaniel non c’è stato niente da fare e il medico non ha potuto fare altro che dichiararne il decesso. Secondo il medico legale, potrebbero essere morti di ipertermia, ma è “in attesa di ulteriori studi” per poter stabilire con certezza cosa abbia causato la morte dei bambini. Entrambi, ha detto Rutherford, sembravano ben accuditi e non mostravano segni di abuso. Quando è stato chiesto se potessero essere stati dimenticati in auto dal genitori, Rutherford ha commentato: “In questo momento abbiamo due genitori sconvolti”.


error: Contenuto protetto da Copyright