Segui questi 5 consigli e questa dieta se vuoi dimagrire e ridurre il grasso delle cosce


Scopri come rimuovere il grasso che tanto non ti piace depositato sulle cosce e che affligge uomini e donne di qualsiasi età. Seguendo questi semplicissimi consigli, potrai ridurlo in modo significativo.

Uno dei problemi più comuni di sovrappeso e obesità è il grasso che si deposita nelle cosce, aumentando di molto il volume delle gambe e causando disagio, oltre ad essere un problema estetico. In questo articolo elencheremo dei semplici consigli, suggeriti dai medici, molto efficaci per risolvere questo problema. Buona lettura!

Desideri cosce snelle? Segui questi suggerimenti

Indubbiamente, il grasso accumulato nelle cosce provoca grandi disagi sia nelle donne che negli uomini, rendendo molto faticoso anche il semplice fatto di camminare o fare quasi qualsiasi attività che comporta il movimento degli arti inferiori; il grande disagio è spesso anche causato dallo sfregamento continuo delle cosce, con conseguente irritazione e lesioni cutanee nella parte interna delle gambe.

Come rimuovere il grasso delle cosce

Finalmente arriva ciò che aspettavi di leggere! Leggi questi suggerimenti attentamente. Ti aiuteranno a scoprire come bruciare i grassi non solo dall’interno coscia, ma anche dall’addome e da altre parti del corpo. Tuttavia, alcuni di questi suggerimenti sono specifici e mirati per questa zone del corpo.

1- Massaggio alle gambe

Massaggiare le gambe ogni giorno aiuterà il flusso sanguigno a fluire velocemente  e contribuirà a favorire il drenaggio linfatico. Un altro vantaggio del massaggio è che ridurrà la cellulite. Per fare massaggi puoi usare un po ‘di olio vegetale o crema specifica.

2- Eseguire attività fisica

Utilizzando solo 20 minuti del tuo tempo quotidiano alla ginnastica e all’esercizio fisico, otterrai risultati eccezionali in brevissimo tempo. Ricorda che quando intraprendi una nuova attività, che si tratti di camminare, fare jogging, correre, andare in bicicletta, non deve essere brusca e intensa, ma lenta e graduale. Inizia lentamente, ma costanza e regolarità.

Tra alcuni degli esercizi ideali per ridurre la circonferenza delle cosce, ma sviluppando il muscolo che prenderà il posto del grasso, ti suggeriamo: spinning, ciclismo, corsa, pesi. Tutti ti aiuteranno ad affinare le gambe bruciando il grasso che si deposita nell’interno ed esterno cosce.

3- Ridurre le calorie giornaliere

Cerca, per quanto possibile, di mantenerti su un totale giornaliero di non più di 1500 calorie. Per fare ciò, evitare cibi ricchi di zucchero e sale. Aumenta le porzioni di frutta e verdura, cereali e altri alimenti a basso contenuto calorico, seguendo una dieta variata ed equilibrata che scioglierà i grassi in eccesso. Alla fine dell’articolo troverai una dieta fatta per te!

4- Mangia 6 volte al giorno

Invece di mangiare solo a pranzo e cena, impara ad aumentare il numero dei pasti. E’ importante mangiare meno quantità ma ridurre il tempo tra l’assunzione tra un pasto e un altro, aggiungendo spuntini tra i pasti principali. Questo è ciò che i nutrizionisti raccomandano e che dà ottimi risultati!

5. Bevi molta acqua

Bere 2-3 litri di acqua al giorno. Ciò contribuirà ad eliminare le tossine dal corpo e ad idratarsi correttamente, riducendo il volume delle gambe.

La dieta

Quella che ti proponiamo è una dieta che mira a ridurre il grasso dalle gambe, diminuendo la cellulite e rende le gambe molto più snelle e sottili.

Ecco per voi una dieta sgonfia gambe. Sconsigliata a donne che allattano o sono in stato di gravidanza. Rivolgersi al proprio medico prima di intraprendere qualsiasi dieta per escludere eventuali patologie che non sono compatibili con il  regime alimentare proposto.

Lunedì: per il primo giorno a colazione si consiglia con una tazza di latte parzialmente scremato, 4 fette biscottate e 150 g di prugne. Spuntino: un bicchiere di succo di mirtillo. Per quanto riguarda il pranzo: 80 g di penne condite con olio, 2 cucchiai di sugo di pomodoro fresco e un cucchiaio di formaggio grattugiato; insalata mista (verdure a foglia verde, pomodori, peperoni, cetrioli, carote); tisana di achillea millefoglie. Merenda: frutti di bosco con succo di limone. Cena: insalata mista di lattuga, pomodori, carote e 2 uova sode, un panino di soia, kiwi e una tisana di achillea millefoglie.

Martedì: per quanto riguarda la colazione con una tazza di caffè d’orzo, un vasetto di yogurt magro , 4 biscotti secchi e 150 g di pere. Spuntino: un bicchiere di succo di ananas. Pranzo: 80 g di riso condito con olio, zucchine a rondelle saltate in padella con cipolla tritato e un cucchiaio di formaggio; insalata mista; tisana di biancospino. Merenda: una mela. Per quanto riguarda la cena: 200 g di filetto di merluzzo o platessa cotti ala vapore oppure 100 g di ricotta di mucca; verdure miste (fagiolini, zucchine) al vapore, una fetta di pane integrale e una tisana di biancospino.

Mercoledì: la colazione con una tazza di latte parzialmente scremato, 4 biscotti secchi con avena e 150 g di macedonia di frutta di stagione. Spuntino: 150 g di mirtilli. Per quanto riguarda la pranzo: 80 grammi di spaghetti conditi con vongole sgusciate e olio, zucchine lessate; tisana di ippocastano. Mentre per merenda: un vasetto di yogurt bianco. Cena: 120g di carne di vitello o maiale magro alla piastra, peperoni, zucchine e melanzane grigliate, un panino di soia, una mela e una tisana di ippocastano.

Giovedì: colazione con una tazza di latte parzialmente scremato con caffè d’orzo, 2 cucchiai di fiocchi di cereali, 150 g di ananas. Spuntino: frullato preparato con una mela e acqua. Pranzo: 50 g di lenticchie secche lessate con aromi a piacere, insalata verde condita con succo di limone e una tisana di tarassaco. Merenda: spremuta di un pompelmo. Mentre per cena si consiglia: 120 g di pollo arrosto; insalata mista con germogli di soia, peperoni e carote, una fetta di pane integrale, 150 g di prugne e una tisana di tarassaco.

Venerdì: colazione con una tazza di caffè d’orzo, uno yogurt magro, 4 fette biscottate e un pompelmo. Spuntino: 150 g di ananas. Pranzo: 80 g di pasta tipo farfalle condita con pomodorini ciliegia divisi in due, rucola tritata e 50 g di ricotta, lattuga e pomodori conditi con succo di limone e una tisana di tiglio. Merenda: 150 g di mirtilli. Per quanto riguarda la cena: 200 g di sogliola ai ferri; germogli di soia e mais in insalata; un panino di soia, spremuta di agrumi, una mela al forno e una tisana di tiglio.

Sabato: colazione con una tazza di latte parzialmente scremato, 4 fette biscottate e una mela. Spuntino: succo di mirtillo. Per quanto riguarda il pranzo: 120 g di costata di manzo o maiale alla griglia; insalata mista; una mela cotta al forno (150 g); tisana di betulla. Merenda: spremuta di un pompelmo. Mentre per cena si consiglia: una pizza con rucola e ricotta, peperoni, zucchine e melanzane alla griglia e 150 g di frutti di bosco e tisana di betulla.

Domenica: colazione con una tazza di caffè d’orzo; uno yogurt magro, 4 fette biscottate e 150g di kiwi. Spuntino: un bicchiere di succo di mirtillo. Per quanto riguarda il pranzo: 200 g di calamari in umido con piselli surgelati, un panino di soia, una tisana di ciliegio. Merenda: spremuta di un pompelmo. Cena: 100 g di bresaola con rucola e un cucchiaio di scaglie di formaggio; insalata mista; una fetta di pane integrale (30 g); 150 g di pera; tisana di ciliegio.

N.B. Il succo di mirtillo è perfetto per il benessere delle gambe: I mirtilli sono utili per tutti i problemi venosi caratterizzati da pesantezza alle gambe, formicolii, prurito, crampi, gonfiore e varici.


error: Contenuto protetto da Copyright