Che cosa fare se la tua pensione è troppo bassa e non arrivi a fine mese


I poveri in Italia, sono aumentati anche a causa della Pandemia che ha sconvolto la nostra vita e messo in ginocchio l’intero paese, in particolare l’economia.

Tra i poveri, purtroppo ci sono molti anziani, che faticano ad arrivare a fine mese a causa di un misero assegno pensionistico.

In passato,  i nonni con l’assegno INPS vivevano bene ma a causa dell’introduzione dell’euro e per l’aumento del costo della vita, i soldi concessi ora risultano insufficienti. Allora, che cosa fare se la tua pensione è troppo bassa e non arrivi mai a fine mese?

Ecco due soluzioni per aumentare l’assegno

Una prima possibile soluzione per aumentare l’assegno INPS troppo basso c’è. Ed è quella di presentare la domanda di pensione di cittadinanza. Se in possesso dei requisiti, infatti, l’assegno pensionistico viene integrato fino ad un massimo di 780 euro.

La seconda soluzione per incrementare la pensione è quella di continuare a lavorare magari con partita IVA. E magari svolgendo ed esercitando la stessa attività che si faceva prima. Per esempio, con contratto di lavoro a tempo indeterminato prima di andare in pensione.

Se la vostra pensione è davvero molto bassa inoltre, si avrà diritto di ricevere anche la quattordicesima. Ma c’è pure la maggiorazione sociale e l’integrazione al trattamento minimo. Tra le maggiorazioni sociali, per gli over 70, c’è pure il cosiddetto incremento al milione delle vecchie lire. La maggiorazione è stata introdotta dall’1 gennaio del 2002 nel rispetto dei limiti di reddito previsti. Per il 2021 questo è fissato a 8.469,73 euro annui.


error: Contenuto protetto da Copyright