Reddito di cittadinanza: 237 “furbetti” con Ferrari, ville o in galera per mafia


Non sempre il reddito di cittadinanza va a finire nelle tasche di chi ne ha bisogno. Ecco cosa è stato scoperto.

La Guardia di Finanza di Locri ha scoperto 237 persone che percepiscono il reddito di cittadinanza senza avere i giusti requisiti. Alcuni possiedono delle Ferrari, altri delle ville oppure sarebbero addirittura in galera per attività mafiose.

La truffa a danno dello Stato, ammonterebbe a 870mila euro. Alcuni di loro possiedono ville lussuose, macchine di costo molto elevato, altri sono in galera.

L’inchiesta si è avviata dopo che la Guardia di Finanza di Locri ha iniziato le indagini per altri scopi,  su alcuni casi di falsi braccianti agricoli e falsi rimborsi fiscali segnalati dalla procura. I furbetti che hanno percepito il reddito di cittadinanza regolarmente, hanno detto di essersi dimenticati di aggiornare il reddito isee.

Le Iene hanno riportato diversi servizi che mettono in evidenza queste truffe.

Tra le storie messe maggiormente in risalto vi è un uomo che percepiva 630 euro di reddito di cittadinanza ma possedeva una Porsche ed era uno spacciatore. Altra truffa è quello di una donna che percepiva il reddito di cittadinanza ma lavorava in nero in un centro estetico.


error: Contenuto protetto da Copyright