Ragazza di 26 anni ricoverata al Policlinico di Milano con trombosi cerebrale: 2 settimane fa aveva fatto il vaccino AstraZeneca


Una ragazza di 26 anni è stata ricoverata ieri al Policlinico di Milano con trombosi cerebrale. La donna aveva ricevuto il vaccino AstraZeneca 16 giorni fa ma, dopo la segnalazione, dall’Irccs di via Sforza, interpellato sull’episodio, precisano che “non ci sono al momento elementi sufficienti per dare una risposta sull’eventuale correlazione di questo evento con la vaccinazione”.

La ragazza, precisa l’ospedale, “è cosciente e risponde alle terapie. È in condizioni ritenute stabili, anche se la prognosi resta riservata”. Bisogna ricordare, come precisano gli esperti, che gli effetti indesiderati e le reazioni avverse del vaccino, così come il numero di trombosi in generale non è più alto con AstraZeneca.

Questo tipo di trombosi, è spesso associato ad un calo di piastrine e avviene nelle vene del cervello. Le statistiche riferiscono che ciò accade 1 caso su ogni milione di soggetti mentre, tra i vaccinati, questo fenomeno sembra più frequente: un caso ogni 100mila, stando al dato della Germania e circa un quarto fatali

Ma come riconoscere immediatamente i segnali di una trombosi? L’elenco dell’Ema ne suggerisce alcuni: gonfiore alle gambe e dolore intenso al petto — sono tipici delle trombosi tradizionali, non di quelle legate al vaccino.

I sintomi delle trombosi post vaccino sono:  dolore molto intenso alla testa o alla pancia, che non scompare con gli analgesici e si manifesta insieme a sintomi neurologici come sopore, disturbi della parola, del movimento o della vista, perdita di sensibilità agli arti. Il calo delle piastrine può manifestarsi con lividi che compaiono senza causa.

Attualmente in Italia per la seconda dose continua ad essere utilizzato il vaccino AstraZeneca, a differenza di paesi come la Germania che hanno preferito affidarsi a Pfizer e Moderna. In questo momento non è possibile decidere quale vaccino farsi inoculare, ma la popolazione è apparsa molto preoccupata e diffidente.

Se vuoi leggere tutte le notizie della nostra redazione, in tempo reale CLICCA QUI

Social-Magazine.it è presente anche su Google News. Leggi tutte le news, cliccando sull’icona!


error: Contenuto protetto da Copyright