Poesia di un cane…chi li ama, si commuoverà!


“L’amore tra un uomo e un cane è un idillio. Non ci sono conflitti, non ci sono scene strazianti, non c’è evoluzione”.
Milan Kundera-

La relazione tra padrone e cane, è pura e diretta, incondizionata e sincera. Tra uomo e cane non c’è né tempo né spazio, solo segni di reciproca ammirazione. Si individua un processo di innamoramento tra i cani ei loro padroni che guardandosi negli occhi alimentano la loro felicità rilasciando un ormone legato all’attaccamento, l’ossitocina.

La loro relazione è fatta di empatia e conforto, compagnia e lealtà. I cani, grandi o piccoli, hanno un cuore che è un’enorme scatola di piacevoli sorprese. Da lì nasce il suo coraggio di proteggere l’uomo in ogni situazione, il suo amore incondizionato ei suoi giochi birichini.

Il cane è l’amico fedele che ti sveglia la mattina per godersi insieme a te la vita all’aria aperta, che con un solo sguardo conosce il tuo umore. Nella vera amicizia, le parole non sono necessarie e la compagnia è inestimabile. Ecco perché c’è chi dice che più si conoscono le persone, più ama il proprio cane. Lealtà, nobiltà e umiltà sono le caratteristiche più apprezzate di questo animale.

Ecco per voi una poesia, estrapolata dal web, che racchiude in pochi versi l’amore verso il proprio amico più fedele, il cane che non vi tradirà mai!

POESIA DI UN CANE

Sono io quello che ti aspetta…
La tua auto ha un suono speciale e posso riconoscerlo tra mille.
I tuoi passi hanno un campanello magico, sono musica per me.
La tua voce è il più grande segno del mio tempo felice e, a volte, non è necessario menzionare: sento la tua tristezza.
Se vedo la tua gioia, mi rende felice!
Non so cosa sia odore buono o cattivo, so solo che il tuo profumo e ‘ il migliore.
Alcune presenze a volte mi piacciono, altre, non tanto.
Ma la tua presenza e ‘cio’ che muove i miei sensi.
Il tuo risveglio, mi sveglia.
Dormendo sei il mio Dio, riposa in casa, e io il tuo sogno.
Il tuo sguardo è un raggio di luce, quando mi rendo conto del tuo risveglio…
Le tue mani su di me, hanno la leggerezza della pace.
E quando tu esci, tutto è vuoto di nuovo…
E torno ad aspettare sempre e sempre…
Per il suono della tua auto;
Per i tuoi passi;
Per la tua voce;
Per il tuo stato sempre incostante dell’umorismo;
Per il tuo odore;
Per il tuo riposo sotto la mia veglia;
Per i tuoi occhi;
Per le tue mani.
E così sono felice.
Sono io quello che ti aspetta:
Sono il tuo cane!

 

Social-Magazine.it è presente anche su Google News. Leggi tutte le nostre ultime notizie, delle tante categorie, cliccando sull’icona!

Se desideri ricevere i nostri aggiornamenti vi e-mail, scrivici ad info@social-magazine.it


error: Contenuto protetto da Copyright