Pioggia di soldi a Luglio per chi percepisce il Reddito di Cittadinanza: 3 novità che devi conoscere


Sono tanti i cittadini che percepiscono il Reddito di Cittadinanza, il sussidio firmato 5 Stelle che mira a sostenere le famiglie che hanno difficoltà economiche.

Dalle ultime stime emerge che le famiglie destinatarie di Rdc sono poco più di 1 milione, equivalenti a 2,5 milioni di persone. Quelle che invece percepiscono la Pensione di Cittadinanza sono 92 mila, equivalenti a 105 mila persone. Per un totale di 1 milione e 133 mila famiglie e 2,6 milioni di persone

Luglio ricco di soldi con 3 novità per i titolari del reddito di cittadinanza

Il mese di luglio si presenta molto più ricco di soldi per i percettori del reddito di cittadinanza (RdC). Cerchiamo di capire perchè.

Il primo appuntamento del mese

La prima data da cerchiare rimanda all’accredito di RdC e PdC (pensione di cittadinanza) di metà mese. In particolare, giovedì 15 arriverà l’accredito di chi attende per la prima volta in assoluto il sussidio. Oppure per chi riceverà la prima ricarica del rinnovo o infine per chi attende gli eventuali arretrati.

Dunque, al riguardo non c’è alcuna novità di sorta mentre si tratta di una riconferma delle date canoniche.

Anche in merito alla ricarica ordinaria non ci sarà alcuna variazione e giungerà martedì 27.

La prima novità del mese di luglio

Passando invece alla prima novità del mese per i i percettori del RdC, ecco gli sconti sulle utenze domestiche per quei bonus sociali riconosciuti da ARERA. A partire dal 1° luglio infatti, i titolari di RdC e di PdC si vedranno direttamente applicati gli sconti sulle fatture di elettricità e gas.

La seconda grande novità del mese

Ma la grande notizia del mese per i percettori del RdC è quella legata all’assegno unico ponte per i figli a carico e minori di 18 anni. Come sappiamo si tratta della misura fortemente voluta dal Governo a sostegno della genitorialità (e anche della natalità).

Ora, i nuclei familiari beneficiari del RdC riceveranno l’importo di questo sussidio in automatico, cioè d’ufficio. Come abbiamo visto nel dettaglio in questo articolo, sarà lo stesso Ente Previdenziale a calcolare in automatico quanto spetta al nucleo familiare. Poi provvederà a sommarlo al resto della ricarica e ne verrà fuori l’importo totale e complessivo.

Tuttavia, in merito a questa maggiorazione sussistono ancora dei dubbi. Tra questi citiamo: verrà modificato (ossia aumentato) la quota del prelievo in contante? E ancora, in quanto tempo si potrà spendere la ricarica del RdC maggiorato del nuovo bonus? Al momento non ci sono novità (rispetto al passato) su entrambi i fronti.

È plausibile pensare che nei prossimi giorni le circolari INPS scioglieranno tutti i punti di domanda.

In definitiva, luglio ricco di soldi con 3 novità per i titolari del reddito di cittadinanza

In chiusura ricordiamo che la fine di luglio coinciderà anche con il termine del semestre successivo alla prima verifica della spesa semestrale. Infatti l’ultimo controllo INPS in merito al c.d. non-speso è stato al 31 gennaio scorso.

Anche in questo caso, dunque, è plausibile prevedere che tra non molto partiranno i relativi controlli su questo fronte.

Per tutte le altre notizie che riguardano le pensioni, i bonus e agevolazioni, dai un occhiata alla nostra sezione dedicataQUI


error: Contenuto protetto da Copyright