Pensione, ricca sorpresa nel cedolino di Giugno: fino a 650 euro in più!


Nel mese di Giugno, esattamente negli ultimi giorni del mese (dal 25 Giugno), sarà pagato ai pensionati italiani, l’assegno pensionistico di Luglio che, come da disposizione anti covid, viene erogato in anticipo. In questa occasione i pensionati potranno tirare un sospiro di sollievo e potranno sorridere perchè ci sarà una ricca sorpresa per loro: sul cedolino, molti di loro si ritroveranno fino a 650 euro in più!!!

Pensione, ricca sorpresa nel cedolino di Giugno

A partire dal 25 Giugno, i pensionati italiani potranno riscuotere la pensione di Luglio che conterrà una ricca e piacevole sorpresa, fino a 650 euro in più sull’accredito! 

Quali pensionati potranno ricevere la quattordicesima?

La quattordicesima è una somma aggiuntiva alla pensione corrisposta dall’INPS a luglio o a dicembre di ogni anno e introdotta dall’articolo 5, commi da 1 a 4.

Ricordiamo che ne hanno diritto le persone con almeno 64 anni di età e ISEE non superiore a 13.405,08 euro. Entrando nei dettagli, inoltre, vengono prese in considerazione due fasce di reddito, ovvero coloro con ISEE inferiore a 10.053,71 e i pensionati con ISEE annuo tra 10.053,71 e 13.405,08 euro. In particolare l’importo sarà:

Per redditi ISEE inferiori a 10.053,71 euro all’anno pari a:

-436,80 euro fino a 15 anni di contribuzione;
-546 euro dai 15 ai 25 anni di contribuzione;
-655,20 euro con più di 25 anni di contributi;
-stesse cifre per i lavoratori autonomi.

Per redditi ISEE compresi tra 10.053,71 e 13.405,08 euro, invece, l’importo è pari a:

-366 euro fino a 15 anni di contributi;
-420 euro dai 15 ai 25 anni di contribuzione;
-504 euro con più di 25 anni di contributi;

Per quanto riguarda gli autonomi, le cifre saranno le stesse, ma con delle differenze per quanto concerne gli anni di contribuzione, ovvero:

-366 euro fino a 18 anni di contribuzione;
-420 euro dai 18 ai 28 anni di contribuzione;
-504 euro con più di 28 anni di contribuzione.

I pensionati in possesso dei suddetti requisiti, quindi, riceveranno la quattordicesima assieme alla pensione. Coloro che compiranno 64 anni di età a partire dal 1° agosto del 2021, invece, beneficeranno della quattordicesima a dicembre.

In caso di pensioni spettanti per un numero limitato di mesi come, ad esempio, in caso di pensioni con decorrenza diversa dal 1° gennaio, ovvero di compimento del sessantaquattresimo anno di età nel corso dell’anno, il beneficio spetta in proporzione ai mesi di vigenza della pensione o di possesso del requisito anagrafico.

L’INPS mette a disposizione un servizio online per la consultazione del cedolino che comprende anche la quattordicesima.


error: Contenuto protetto da Copyright