Papà uccide i figli di 8 e 6 anni: «Non voglio vederli con il nuovo compagno della ex»


Non aveva mai accettato la nuova relazione della sua ex moglie con un altro uomo ed era preso dalla gelosia che questo uomo potesse trascorrere del tempo con i suoi figli. Ha deciso così di porre fine alla vita di Jamal, 8 anni, e Jamile, 6 anni.

Si è travestito da poliziotto davanti ai figli dicendo loro di giocare a guardie e ladri e poi li ha uccisi. L’uomo conosciuto come Semir, ha brutalmente soffocato i suoi bambini per punire la sua ex moglie per averlo lasciato e per aver intrapreso una nuova relazione.

L’omicidio è avvenuto in modo brutale: ha stretto delle fascette intorno al loro collo e poi ha messo i loro cadaveri in sacchi neri. Il 37enne, ingegnere di Ratisbona, in Germania ha poi scritto una lettera a sua moglie, minacciandola e accusandola di aver sostituito la figura paterna con quella del nuovo fidanzato.

Subito dopo il 37enne avrebbe provato a suicidarsi gettandosi da un ponte, ma non è riuscito nell’intento, così la polizia ha scoperto in poco tempo i due cadaveri e con la lettera sono riusciti a capire da subito il colpevole.

L’uomo non aveva mai accettato questa nuova relazione e ne la separazione.

Storie di questo genere sono all’ordine del giorno: in tutto il mondo sono migliaia i casi di “figlicidio” ovvero omicidi di bambini anche in tenera età, uccisi dai loro stessi genitori a causa di problemi familiari tra coniugi o di lavoro.

Se vuoi leggere tutte le notizie della nostra redazione, in tempo reale CLICCA QUI

Social-Magazine.it è presente anche su Google News. Leggi tutte le news, cliccando sull’icona!


error: Contenuto protetto da Copyright