Lettera straziante di una madre: “Le mie figlie, Anna e Olivia sono state rapide, aiutatemi a ritrovarle”


Molto commovente la lettera di una madre che ha deciso di condividere sui social, in seguito al rapimento delle sue figlie, probabilmente portate via dal padre, a Tenerife e in cui emerge l’angoscia e la paura perchè teme le ripercussioni del suo ex marito sulle bambine.

Olivia ha sei anni e Anna un anno e questa madre disperata non ha notizie dei “suoi angioletti” da oltre 3 settimane, da quando le piccole sono state in vacanza con il padre, Tomas Antonio Gimeno, 37 anni.

La donna ha condiviso nuove foto delle sue due figlie, chiedendo agli utenti dei social di divulgare le immagini e di avvisare subito la polizia nel caso in cui qualcuno notasse somiglianze.

La lettera, letta dall’avvocato di famiglia, recita: “Ho paura di cosa dire, cosa scrivere, per le ripercussioni del padre.

Ma cosa faccio? Tutta questa incertezza è molto dura ed è per questo che chiedo a tutti voi di cuore di aiutarmi a trovarle.

Non mi fermerò mai perché la mia vita sarebbe priva di significato.

Una malattia terminale o un incidente deve essere terribile, impossibile da superare in molti casi, ma una scomparsa, con l’incertezza di non sapere dove sono, cosa pensano, di sapere che vogliono chiamarmi, rubando il diritto alla protezione da una madre, è insopportabile.

Io spero solo in un lieto fine. Voglio solo piangere di gioia

Vi ringrazio tutti per il vostro coinvolgimento e il vostro amore – non ci fermeremo finché non li troveremo.

Gimeno, il suo ex marito ha trasferito una grossa somma di denaro sul suo conto in banca prima di scomparire nel nulla, non presentandosi più neppure a lavoro.

Dimostreremo che questo mondo può essere un mondo più sicuro, dove tali ingiustizie non sono consentite”, ha scritto la donna

Olivia e Anna, vi adoro mie adorabili ragazze e sarò forte per voi perché avete bisogno di me.”

La mamma aveva precedentemente condiviso un video delle due ragazze che giocavano , nel disperato tentativo di localizzarle.

Gimeno, accusato di aver rapito le sue due giovani figlie, ha lasciato a sua madre un biglietto di addio prima di fuggire a Tenerife su una barca.

Sembrerebbe che l’uomo abbia inviato messaggi WhatsApp anche alla sua ex moglie, da cui si è separato qualche tempo fa, dicendo che intendeva prenderli senza consenso, messaggi che sono stati poi cancellati.

Secondo un rapporto della polizia, Gimeno ha detto a Zimmerman durante la loro ultima chat telefonica che “sta andando da qualche parte lontano e lei non vedrà più le figlie”.

Si ritiene che Gimeno possa aver portato le sue figlie nei Caraibi o in Sud America, dove ha contatti.

La barca che si ritiene abbia preso con le bambine è stata trovata senza nessuno a bordo al largo di Puertito de Guimar, a poco più di 10 miglia a sud di Santa Cruz.

È stato visto l’ultima volta nel porto turistico locale il 27 aprile, dove è stato avvistato mentre trasportava borse e valigie dalla sua auto alla sua barca.


error: Contenuto protetto da Copyright