La moglie allatta il figlio, lui avvelena il cibo e uccide entrambi: «Non accettava che lei volesse lasciarlo»


Sono molte le storie di cronaca nera in cui i protagonisti della vicenda sono spesso persone che si stanno per separare e il dolore della perdita è troppo grande da sfociare in rabbia omicida.

Quello che è accaduto in Brasile è l’ennesimo orrore!

Un uomo ha messo il veleno per topi nel cibo della moglie così da uccidere sia la donna e sia il figlio che allattava. Luiz Edivaldo de Souza è accusato di duplice omicidio: Josiele Lopes, 36 anni, e il figlio di tre mesi. L’uomo ha contaminato il cibo che avrebbe mangiato la donna con lo scopo di far passare le sostanze tossiche anche attraverso il latte materno, uccidendo entrambi. Il motivo, da quanto dichiarato, riguardava la separazione tra lui e sua moglie.

I cadaveri di Lopes e di suo figlio sono stati trovati dalla polizia nel comune brasiliano di Rio dos Cedros il 23 settembre dello scorso anno. Della mamma e del bambino non si sapeva nulla da giorni, così è scattata la denuncia. Inizialmente l’uomo si è spacciato per la moglie, mandando messaggi ai familiari per non destare sospetti, ma quando non è riuscito a continuare nel suo terribile piano la famiglia della donna si è insospettita e ha allertato le autorità.

Quando sono stati trovati i corpi i sospetti sono subito ricaduti sul marito che è stato arrestato ed è ora in attesa di processo, come riporta anche il Sun. Pare che de Souza non riuscisse ad accettare la decisione della moglie di volersi separare da lui.


error: Contenuto protetto da Copyright