La Chiesa ha rimborsato, con un milione di euro, un ragazzo vittima di pedofilia


Un risarcimento per pedofilia da un milione di euro. La Chiesa cattolica australiana ha risarcito un uomo con ben 1,5 milioni di dollari australiani (circa un milione di euro), poco prima del processo.

I fatti risalgono agli anni della sua giovinezza: 1971/1973, periodo in cui il ragazzo frequentava le scuole elementari dei Fratelli Cristiani, a Ballarat, in Victoria.

L’uomo ha sempre riferito di essere stata vittima di abusi di Gerald Ridsdale, un sacerdote della diocesi di Ballarat ora in carcere e condannato per aver violentato sessualmente altri 54 adolescenti e bambini molto piccoli.

Chi è realmente Gerald Ridsdale?

Gerald Francis Ridsdale è un prete cattolico laicizzato australiano , è stato condannato tra il 1993 e il 2017 per un gran numero di accuse di abusi sessuali su minori e aggressione indecente contro 54 bambini di età inferiore ai quattro anni.  I reati si sono verificati dagli anni ’60 agli anni ’80, mentre Ridsdale lavorava come cappellano scolastico alla St Alipius Primary School, un collegio maschile nella città regionale vittoriana di Ballarat . Commissione reale sulle risposte istituzionali agli abusi sessuali sui minori ha scoperto che figure di spicco della chiesa sapevano degli abusi sui bambini di Ridsdale, ma lo proteggevano. Ridsdale fu ordinato sacerdote nella cattedrale di San Patrizio a Ballarat nel 1961. La prima lamentela sul suo comportamento nei confronti dei bambini fu ricevuta dalla chiesa quello stesso anno. Ridsdale ha ricoperto 16 incarichi diversi per un periodo di 29 anni come sacerdote, con una media di 1,8 anni per incarico. (Fonte)

Dopo aver ricevuto molteplici denunce dai genitori dei ragazzi abusati, il vescovo James O’Collins dispose il primo trasferimento mandando il giovane prete a Mildura. Si sarebbe trattato solo del primo “provvedimento” nei riguardi di padre Gerald, ben conosciuto da Pell, trasferito per altre cinque volte. La Commissione Reale inoltre ritiene che anche il vescovo Mulkearns fosse a conoscenza dei reati commessi dal sacerdote, ed è proprio una lettera di Ridsdale indirizzata a Mulkearns, dell’11 Aprile 1988, a confermarlo: “Confermo la mia richiesta di dimissioni da questo lavoro parrocchiale che per me rappresenta una tentazione e una difficoltà”.

Lo stesso Pell ha attribuito al vescovo di Ballarat, di cui era consultore, la responsabilità di aver trasferito da una parrocchia all’altra Ridsdale, che ha continuato a commettere innumerevoli abusi fino ad essere condannato al carcere per aver commesso 138 reati ai danni di 53 vittime.

Nel 2013, inoltre, Ridsdale è stato accusato dalla polizia australiana di essersi macchiato di 84 reati contro 14 vittime, tra il 1961 e il 1981. Dichiarato colpevole per 29 di questi, è stato condannato a otto anni di carcere nel mese di aprile 2014.

Se vuoi leggere tutte le notizie della nostra redazione, in tempo reale CLICCA QUI

Social-Magazine.it è presente anche su Google News. Leggi tutte le news, cliccando sull’icona!


error: Contenuto protetto da Copyright