Inventata la mascherina che non appanna gli occhiali. Comoda e sicura!


Prato: l’azienda Catex ha finalmente depositato il brevetto europeo per l’invenzione di mascherine che non si appannano se si indossano gli occhiali. Questa invenzione potrebbe rivoluzionare la vita di quanti sono costretti ad indossare gli occhiali e la mascherina contemporaneamente.

La produzione è pari a circa 180.000 pezzi al mese e costano da 10,50 a 15,90 euro

Nasce la mascherina che non fa appannare gli occhiali

Andrea Salimbeni, imprenditore della Catex ed ideatore del dispositivo, sicuramente sarà molto apprezzato dalla grande platea di persone che soffrono quest’incubo.

La collezione di “Swip Mask” ha questa particolarità eccezionale: sono mascherine che non fanno appannare gli occhiali.

Sono in maglia, prodotte con filati certificati “made in Prato” che assorbono l’umidità del respiro: ne vengono prodotte 180mila al mese dallo stabilimento di Casalguidi, frazione di Serravalle Pistoiese.

A parlare è lo stesso proprietario dell’azienda che spiega di essere stato costretto a convertire la produzione: «Quando è scoppiata l’epidemia ci stavamo ingrandendo e avevamo da poco acquistato dei macchinari nuovi – racconta Salimbeni – Ci siamo messi subito a produrre articoli per uso sanitario come polsi e colli con materiale antibatterico per camici ospedalieri».

Poi l’intuizione geniale della mascherina antiappannamento, ergonomica, ecologica, lavabile, intrecciata con una reticolatura di tessuto davanti e dietro. «Le mascherine escono direttamente dalle macchine per maglieria – prosegue il patron della Catex – Sul mercato ormai ne troviamo una varietà infinita di modelli, per questo abbiamo pensato a un prodotto originale, innovativo, tenendo conto di quanto spesso non sia comodo indossare la classica mascherina in presenza di occhiali».

«I pratesi sono pieni di creatività e ingegno», ha commentato Biffoni con un post su Facebook al termine della visita in azienda.

Disponibili 50 modelli di mascherine, che si colorano anche di colori più accesi come giallo, verde e arancione: la distribuzione avviene attraverso i canali di internet (swipsport.it) e alcuni negozi pratesi.

I prezzi? Dai 10,50 ai 15,90 euro a seconda dei disegni nelle varianti per uomo, donna e bambino. «Il mercato non manca ma per farlo funzionare bisogna arricciarsi le maniche “alla pratese”».

Ti potrebbe anche interessare:

-Coronavirus, 2 modi per non far appannare le lenti quando si indossa la mascherina


error: Contenuto protetto da Copyright