Ecco le previsioni di Nostradamus per il 2021 (e se ci ha azzeccato, son guai!)


Sicuramente avete sentito parlare più volte di Nostradamus e tante volte gli scienziati sono rimasti sbalorditi dalle sue previsioni che, in linea di massima, erano vicine alla realtà.

Nostradamus, pseudonimo di Michel de Nostredame, è considerato da molti, assieme a san Malachia, come uno tra i più famosi e importanti scrittori di profezie della storia. I sostenitori dell’attendibilità di queste profezie attribuiscono a Nostradamus la capacità di aver predetto un incredibile numero di eventi nella storia del mondo, tra cui la rivoluzione francese, la bomba atomica, l’ascesa al potere di Adolf Hitler e gli attentati dell’11 settembre 2001. Si rileva infatti che queste predizioni sono  esempi di chiaroveggenza retroattiva.

L’astrologo francese avrebbe pertanto  previsto un nuovo anno complicato. Ma i suoi dati saranno ben presto verificati circa l’accuratezza dei dettagli forniti.

Ecco cosa ha predetto Nostradamus per il 2021 (e se ci ha azzeccato, son guai!)

Come sarà il nostro 2021 secondo Nostradamus? Se l’arrivo del vaccino ha permesso di tirare un sospiro di sollievo, a riportare tutti con i piedi per terra ci ha pensato Nostradamus. Le profezie dell’astrologo, scrittore, farmacista e speziale francese per l’anno in arrivo sono tutt’altro che incoraggianti.

Le sue previsioni per il 2021 non lasciano dormire sonni tranquilli insomma.  A quanto pare, le parole chiave del 2021 sono: carestia e apocalisse. Ma cerchiamo di capire nel dettaglio.

Previsioni catastrofiche

Apocalisse di gente mezza morta

Nostradamus ha accennato al sorgere di una malattia “grande male” che rende i malati “mezzi morti” e che ci porterà all’estinzione. Nel libro, ha scritto: questo “mostro pestilenziale” di una peste farà sì che “tutto il mondo finisca” e lascerà “padri e madri morti di infiniti dolori“.

Il 2020 è stato solo un assaggino?

Carestia globale

Nostradamus menziona “pochi giovani: mezzi morti per dare un inizio”. Inoltre “dopo grandi difficoltà per l’umanità, se ne prepara una più grande”. Questo è il riferimento alla carestia.

Nostradamus ha predetto “un guaio più grande è pronto” per tutti noi nel 2021 che sarà di “pioggia, sangue, carenza di latte, carestia, acciaio e peste”.

Recentemente, le Nazioni Unite hanno avvertito di una “catastrofica carestia globale” destinata a conquistare il mondo sulla scia della pandemia di coronavirus nel 2021.

Tempeste solari, terremoti e una meteora

Previsto anche un grande terremoto che colpirà le terre occidentali, una grande calamità prevista per il 25 novembre 2021.

Sempre secondo Nostradamus il mondo subirà anche l’impatto di una cometa che potrebbe causare un ingente quantità di disastri naturali: “Nel cielo si vede il fuoco e una lunga scia di scintille”. Non a caso la NASA sta monitorando i cieli per un impatto imminente. L’asteroide 2009 KF1 potrebbe colpire il globo terrestre il 6 maggio prossimo.

La morte del grande leader scatena la terza guerra mondiale

Gli esperti hanno presunto l’avvertimento di Nostradamus di “due fratelli fatti a pezzi” come un suggerimento che “la terza grande guerra” inizierà tra due paesi alleati. Tuttavia, ha lasciato intendere che inizierà dopo la morte di un “grande leader”.

Prima di lasciare ogni speranza dopo essere entrati nel 2021, però, è opportuno ricordare che le quartine sono scritte in modo talmente ambiguo che chiunque, a posteriori, può leggere o interpretarle come meglio crede. Non a caso nelle uniche tre volte in cui ha indicato una data precisa per le sue profezie, ha sfiorato la realtà ma non del tutto.

Ci auguriamo che Nostradamus si sia sbagliato e che tutto questo sia solo un semplice racconto, degno di un film di fantascienza. Incrociamo le dita!

Social-Magazine.it è presente anche su Google News. Leggi tutte le nostre ultime notizie, delle tante categorie, cliccando sull’icona!

 

Se desideri ricevere i nostri aggiornamenti vi e-mail, scrivici ad info@social-magazine.it


error: Contenuto protetto da Copyright