Ecco il farmaco molto usato che, oltre ad abbassare la glicemia, aiuta a perdere peso: 15 kg in 16 mesi


 

Quasi tutti vogliono conoscere questo farmaco che permette di abbassare la glicemia in pazienti diabetici e di perdere peso velocemente. Se vi siete sempre convinti che questo farmaco “non esiste”, vi dovrete ricredere, visto che la scienza di oggi sta affrontando un importante punto di svolta.

Da quanto si apprende in un articolo pubblicato dagli esperti della Fondazione Veronesi, si è scoperto che un farmaco usato per curare il diabete ha un potenziale incredibile. Parliamo del Semaglutide, un farmaco antidiabetico molto comune, utilizzato da chi soffre di diabete. Poche persone sanno che oltre ad abbassare la glicemia, questo comune farmaco aiuta anche a perdere peso velocemente.

Recenti scoperte hanno evidenziato l’effetto sorprendente di questo medicinale sulla riduzione del grasso corporeo. Di conseguenza, i medici stanno prendendo in considerazione l’uso di semaglutide per curare l’obesità. La notizia è stata riportata per la prima volta sul New England Journal of Medicine. I risultati si basano su uno studio su 1.961 adulti in sovrappeso provenienti da tutta Europa.

I pazienti pesavano in media 105 chili, con un indice di massa corporea superiore a 30, quando un normopeso non supera il valore di 24,9.

Inoltre, nessuno dei soggetti partecipanti allo studio aveva il diabete. Questo perché i ricercatori sperano di isolare gli effetti dei farmaci sulle variabili di peso e di non essere influenzati da altri fattori. I pazienti sono stati divisi in due gruppi. Uno di loro è stato iniettato con semaglutide una volta alla settimana e l’altro ha ricevuto un placebo. Il risultato ha sorpreso tutti.

Il gruppo di pazienti trattati con semaglutide ha perso in media 15 chili in 16 mesi e ha aumentato il proprio indice di massa corporea di oltre 5 punti.

Un terzo dei pazienti ha perso il 20% del proprio peso dopo aver assunto semaglutide

 

Studi sulla “prescrizione” di semarutide ma di buona efficacia hanno portato rilevanti evidenze scientifiche. Un terzo dei pazienti (circa il 34% del campione) ha perso più del 20% del proprio peso corporeo. I risultati sono addirittura superiori a quelli ottenuti con i farmaci usati per curare l’obesità.

I farmaci specifici contro l’obesità, infatti, garantiscono una diminuzione di peso corporeo del 10%. I benefici apportati dall’uso di questo farmaco non si fermerebbero alla riduzione del grasso. Altre esternalità positive concorrono, come la riduzione di pressione sanguigna e dei tassi di zuccheri nel sangue. Una vera svolta nella lotta ai chili di troppo.


error: Contenuto protetto da Copyright