Dimmi che gruppo sanguigno hai e ti dirò a quali malattie sei predisposto


I medici affermano che il gruppo sanguigno di una persona può influenzare la sua propensione a determinate malattie. Inoltre, molte persone vivono senza nemmeno conoscere il proprio gruppo sanguigno, e questo è un comportamento errato, dal momento che sarebbe opportuno “preparare” il loro corpo a possibili problemi di salute.

Ricercatori danesi hanno studiato in chemodo un gruppo sanguigno possa interagire con una predisposizione genetica alla trombosi venosa profonda (TVP) o alla comparsa di coaguli di sangue negli arti inferiori.

Dopo aver analizzato i risultati di oltre 30 anni di monitoraggio dello stato di salute di 66 mila persone, gli scienziati sono giunti alla conclusione che le persone con gruppo sanguigno A, B e AB hanno un rischio maggiore del 40% di sviluppare trombosi rispetto alle persone con gruppo sanguigno 0, che è il più comune . È stato anche rivelato che il gruppo sanguigno AB aumenta il rischio della malattia del 20%.

Malattie cardiache

Gli scienziati di Harvard hanno studiato l’effetto dei gruppi sanguigni sul rischio di malattie cardiache. Dopo aver analizzato i dati sanitari di 77 mila pazienti, gli scienziati hanno scoperto che il rischio più elevato di sviluppare malattie cardiache è rappresentato dalle persone con gruppo sanguigno AB- 23%. Allo stesso tempo, gli scienziati hanno sottolineato che le persone con eccesso di peso e cattive abitudini hanno un impatto molto maggiore sul rischio di sviluppare malattie cardiache.

Cancro allo stomaco

I ricercatori dello Swedish Carolina Institute hanno scoperto che il gruppo sanguigno A ha un elevato  rischio di sviluppare il cancro allo stomaco fino al 20%. Allo stesso tempo, i pazienti con gruppo sanguigno  0 hanno mostrato una resistenza inferiore ai batteri Helicobacter pylori, che possono causare gastrite e ulcera gastrica.

Riassumendo: le possibilità di avere il cancro, diabete di tipo 2 o ictus sono correlate al gruppo sanguigno

Recenti studi pubblicati su riviste scientifiche di altissimo prestigio hanno stabilito la relazione tra i diversi gruppi sanguigni e il rischio di sviluppare malattie croniche. Uno studio del 2015, con oltre 50.000 persone tra i 40 e i 70 anni (pubblicato su BMC Medicine), ha scoperto che le persone con i gruppi A, B o AB avevano un rischio maggiore di cancro allo stomaco rispetto a quelle del gruppo 0.

Inoltre, dopo numerose ricerche, gli esperti hanno scoperto che le persone con gruppo sanguigno AB avevano un rischio maggiore del 23% di sviluppare malattie cardiovascolari rispetto a quelle del gruppo 0; quelli del gruppo B, l’11% di rischio in più rispetto a questi; e quelli del gruppo A, 5% di rischio in più.

Ricercatori francesi hanno poi studiato i dati sanitari di oltre 82.000 donne e hanno scoperto che anche quelli con gruppi sanguigni A e B avevano un rischio più elevato di diabete di tipo 2 rispetto a quelli del gruppo 0. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista  Diabetologia.


error: Contenuto protetto da Copyright