Covid, Ricciardi: “Misure restrittive restano per tutto il 2021”


Il 2021 forse non sarà tanto positivo, nè ci saranno grossi cambiamenti come si pensa e nonostante l’arrivo del vaccino, dovremo pazientare un po prima di ritornare alla normalità. Altri 12 mesi di restrizioni insomma, da quello che riferiscono gli esperti.

L’inizio della campagna vaccinale anti-Covid “non significa che il nostro comportamento cambierà rispetto alla protezione dal virus: per tutto il 2021 le misure resteranno uguali ad adesso, dal distanziamento fisico alle mascherine e all’igiene delle mani”. A dirlo è Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute Roberto Speranza. “Ma con le vaccinazioni cominceremo ad avere meno morti e meno malati e questo rassicura tutti“, ha aggiunto.

La parola degli esperti

Il coronavirus è destinato a restare. Gli scenari delineati dai modelli previsionali per i prossimi mesi e anni sono vari, ma tutti concordano che Covid-19 non se ne andrà tanto presto. E che molto di ciò che accadrà dipende dalle scelte dei governi e delle persone.

Ci sono tutti gli elementi, comunque, per far pensare che il 2021 sarà l’ultimo anno in cui dovremo convivere con la pandemia da Covid 19. Il fatto che sia iniziata la campagna di vaccinazione per una immunizzazione di massa è di buon auspicio, ma bisognerà attendere buona parte del 2021 per vedere i primi risultati.

In ogni caso, il Governo conta di arrivare ad un primo e significativo traguardo entro la fine di settembre, mentre tra marzo e aprile potrebbe esserci la fine della “fase uno”, con l’ammorbidimento delle prime restrizioni, in quanto si conta di arrivare ad almeno 15 milioni di italiani vaccinati.

Social-Magazine.it è presente anche su Google News. Leggi tutte le nostre ultime notizie, delle tante categorie, cliccando sull’icona!

 

Se desideri ricevere i nostri aggiornamenti vi e-mail, scrivici ad info@social-magazine.it


error: Contenuto protetto da Copyright