Comuni italiani ti regalano 1.000 euro se adotti un cane presso il canile


Grossa novità arriva da molti comuni italiani, che hanno aderito all’iniziativa: “adotta un cane e ti regalo fino a 1.000 euro”.

Con l’arrivo dell’estate, molti cani vengono abbandonati presso strade anche trafficate. I padroni preferiscono talvolta, partire per le vacanze senza dover portare con se l’animale che si è affezionato a loro e, che da un momento all’altro, si ritroverà solo e smarrito.

Per evitare che il fenomeno si consolidi anche quest’anno, è  nato il bonus animali. L’iniziativa è stata autorizzata in diversi comuni italiani.

Bonus adotta un cane

Se la tua famiglia ha deciso di adottare un cane abbandonato o randagio ospitato presso un canile autorizzato, può ottenere fino a 1.000 euro per quattro anni per contribuire al sostegno e alla cura del cucciolo adottato.

A questo incentivo, potrai aggiungere il bonus fino a 550 euro a famiglia, utile per recuperare una parte delle spese sostenute per la cura, le visite dal veterinario e altre spese connesse, dichiarando tali costi nella dichiarazione dei redditi.

Per ottenere fino a 1.000 euro di bonus se adotti un cane, non avrai bisogno di dimostrare il tuo ISEE o il tuo reddito. 

Il contributo spetta in misura variabile in base all’età del cucciolo, oppure in base all’annualità di adozione, o alla sua presenza presso il canile: si parte da un minimo di 200 euro e si arriva fino a un massimo di 1.000 euro.

Ciascun Comune ha messo a disposizione dei siti web sui quali è possibile vedere le foto dei cani da adottare: in questo modo, ogni famiglia può decidere quale razza canina scegliere e contattare direttamente il canile.

Un’iniziativa davvero importante che aiuterebbe questi cuccioli pelosi a trovare famiglia, una casa e tanto amore.

Detto ciò, cerchiamo di capire quali comuni hanno aderito all’iniziativa.

Come e dove ottenere il bonus

La prima iniziativa lanciata ha coinvolto alcuni comuni toscani, in provincia di Firenze. Il comunicato ufficiale è stato pubblicato dall’Unione montana dei Comuni del Mugello:

Chi sceglierà di adottare un cane di cui l’Unione è responsabile – si legge nella nota – potrà usufruire di un contributo da un minimo di 200 euro e fino a un massimo di 400 euro”.

Allo stesso modo anche l’amministrazione comunale di Gragnano, in provincia di Napoli, ha approvato un bonus animali fino a 1.000 euro destinato a tutti i cittadini che intendono adottare un cane randagio o abbandonato.

Il Comune di Gragnano, in provincia di Napoli, ha messo a disposizione un bonus animali. Per il primo anno viene riconosciuto un bonus pari a 400 euro, per il secondo anno un bonus pari a 300 euro, per il terzo anno un bonus pari a 200 euro, e per il quarto anno un bonus pari a 100 euro.

Sul sito web Comune sono riportate tutte le informazioni riguardo le adozioni, compresi anche i moduli da compilare per la richiesta. 

Requisiti

Per poter procedere all’adozione, è necessario dimostrare di avere i giusti requisiti: 

-avere compiuto almeno 18 anni,

-saper garantire un elevato standard di vita al cane o al cucciolo adottato

-disporre di uno spazio adeguato alla razza e alla taglia dell’animale

-avere le disponibilità economiche per garantirne la cura e la crescita.

-non bisogna aver avuto precedenti penali, denunce, condanne di alcun tipo

-essere disponibili a un successivo controllo dell’ufficio comunale preposto a tal fine per verificare le condizioni di vita dell’animale.

L’adozione è aperta sia alle famiglie (dunque ai privati), sia alle associazioni o agli enti: ognuno deve però dimostrare di possedere tutti i requisiti necessari per garantire le cure e il sostegno dovuto al cane.

Grazie al bonus animali, tutti i cittadini che hanno adottato un cane hanno potuto ottenute un contributo variabile come dal seguente schema:

-200 euro per le adozioni di cani di età inferiore a un anno;

-300 euro per le adozioni di cani di età compresa tra uno e tre anni, presenti nel canile da almeno 180 giorni;

-400 euro per le adozioni di cani arrivati presso il canile da almeno tre anni.

Altri bonus

Se adotterai un cane inoltre, potrai detrarre le spese veterinarie, i medicinali prescritti, oppure le analisi effettuate in laboratorio. La detrazione spetta nella misura del 19% per l’importo eccedente i 129,11 euro (ovvero su una spesa massima di 550 euro): tutto ciò equivale a circa 80 euro.

Per richiedere il bonus animali domestici non è richiesto l’ISEE, ma la richiesta deve pervenire dal tutore legale dell’animale stesso.




Dai un occhiata a tutti i nostri articoli, potrai trovare notizie interessanti suddivise per categoria QUI

Entra a far parte del nostro gruppo WhatsApp di Social Magazine, potrai leggere tutti i nostri articoli che pubblichiamo. Unisciti cliccando QUI

Puoi seguirci anche sulla pagina Facebook ufficiale di Social Magazine e non dimenticare di lasciare il tuo 👍QUI 


error: Contenuto protetto da Copyright