Caso Denise Pipitone: in esclusiva a Pomeriggio 5, l’audio ripulito che fa tremare. “L’ha uccisa” poi l’annuncio della D’Urso


Durante la trasmissione di Barbara D’Urso, si torna a parlare del caso di Denise e dei risvolti degli ultimi giorni. Le indagini delle ultime ore, rivelano agghiaccianti verità. Spuntano intercettazioni, audio dapprima nascosti e si torna sul luogo, nelle case dei conoscenti per cercare tracce.

Barbara D’Urso ha ricostruito gli ultimi fatti, dopo l’intervista di ieri a Denisa, la ragazza romena convocata dai carabinieri a Scalea per accertare se fosse lei la figlia di Piera Maggio, che accetterà di fare l’esame del Dna ma che si ritiene sicura di non essere la piccola bambina scomparsa.

La conduttrice propone in studio l’audio ripulito di un’intercettazione risalente al 2004 che documenterebbe una conversazione tra Jessica Pulizzi (prima figlia del padre di Denise) e la sorella Alice. L’audio, molto rovinato, viene sottotitolato con alcune presunte parole che potrebbero sentirsi: «Eravamo in casa, mamma ha ucciso Denise». «L’ha uccisa a Denise?». «Tu non devi parlare». «Logico». Dall’audio insomma, emergerebbe che Denise è stata uccisa dalla mamma delle due ragazze che parlano nell’audio, ovvero l’ex moglie del padre biologico della piccola Denise, Anna Corona.

Poi, la conduttrice intervista Tony, un ragazzo rom residente nel campo di Milano vicino al quale sarebbe stata vista la bimba Denise, ripresa in un video con il cellulare da una guardia giurata. Tony spiega: «Noi non abbiamo mai visto quella bambina. Non esiste un caso accertato di rom che rapiscono bambini. Diciassette anni fa, quando eravamo in vacanza in Croazia, fecero il Dna a mia cugina perché una vicina di ombrellone aveva segnalato la somiglianza con Denise. Ovviamente non era lei. Se arriva una persona della mia comunità con una bambina che non conosco mi informo subito su chi sia».

Infine, Barbara D’Urso dà una notizia dell’ultima ora: «Pare che la procura di Marsala abbia fatto richiesta del test del dna per accertare l’identità di Denisa, la ragazza di Scalea che abbiamo intervistato ieri».


error: Contenuto protetto da Copyright