Attenzione alla truffa del Green Pass con un messaggio su WhatsApp!


Le truffe non finiscono mai e i malintenzionati ne approfittano sempre più spesso per ingannare gli utenti. Oltre ai tanti raggiri via e-mail, in cui hacker si spacciano per Poste Italiane, vi sono anche inganni che arrivano direttamente su Whatsapp, l’app di messaggistica più usata al mondo. 

Truffa Green Pass tramite Whatsapp

Così come riferito sul sito ufficiale di della polizia postale: www.commissariatodips.it, negli ultimi giorni, numerosi utenti stanno segnalando la ricezione tramite whatsapp del seguente messaggio : “ In questo link puoi scaricare il certificato verde Green Pass COVID-19 che ti permette liberamente di muoverti in tutta Italia senza mascherina”.

Cliccando sul link, l’ignaro utente viene catapultato su una finta pagina istituzionale con numerosi loghi simili agli originali. Proseguendo nella navigazione sul sito, all’utente viene richiesto di inserire i propri dati personali e/o bancari con l’obiettivo di utilizzarli fraudolentemente.

La Polizia Postale raccomanda sempre di fare molta attenzione ai link indicati nei messaggi e di aprirli solo dopo averne accertato la veridicità della fonte di provenienza. Non inserire MAI i propri dati personali, soprattutto quelli bancari. Eventuali messaggi sospetti potranno essere segnalati sul portale della Polizia Postale www.commissariatodips.it

La raccomandazione è quella di scaricare il certificato solo in uno dei metodi ufficiali dichiarati dal governo (qui trovate tutte le informazioni necessarie), e non certo su WhatsApp. Ricordiamo che il testo dell’sms con il certificato dice: “Certificazione verde Covid-19 di **** disponibile. Usa AUTHCODE ************ e Tessera sanitaria su www.dgc.gov.it o App Immuni o attendi notifica su App IO”. Qualsiasi messaggio ritenuto sospetto deve essere segnalato sul portale della polizia postale al seguente indirizzo: www.commissariatodips.it.


error: Contenuto protetto da Copyright